Eventi

Oxford vs Cambridge alla 25ª edizione, in campo sei squadre rievocative di storici club augustani per beneficenza

AUGUSTA – Oxford vs Cambridge, tradizionale mini torneo di calcio amatoriale che si gioca nel giorno della vigilia di Natale, domenica 24 dicembre dalle ore 10,30 alle 17 al campo “Megarello”, giunge alla sua venticinquesima edizione. Ha presentato l’iniziativa sportiva con finalità benefica, questo sabato mattina nei locali della parrocchia di San Giuseppe Innografo, l’ideatore e organizzatore Angelo Pasqua, affiancato dal collega consigliere comunale Biagio Tribulato.

Il ricavato delle iscrizioni, comprensive delle divise per disputare il mini torneo, ed eventuali contributi volontari saranno devoluti quest’anno all’associazione delle famiglie con ragazzi diversamente abili “20 novembre 1989“, di cui è vicepresidente nazionale l’augustano Sebastiano Amenta. Parteciperanno eccezionalmente due compagini in più rispetto alla scorsa edizione, per un totale di sei squadre, con rose di quindici calciatori, che scenderanno in campo con sei divise rievocative di società storiche del calcio augustano.

Ad Augusta molte associazioni sono in difficoltà, l’anno prossimo penseremo ad altre associazioni, che ne abbiano bisogno – ha detto Pasqua. Sono partite sì amichevoli, ma sentite. Infatti quest’anno oltre duecento ragazzi hanno richiesto di giocare ma abbiamo dovuto fare una selezione“.

Come lo scorso anno, abbiamo cercato di coinvolgere più enti possibile e abbiamo avuto risposta positiva dall’Autorità portuale di Augusta, che farà da sponsor sui completini dei giocatori – ha aggiunto Tribulato. Il fine dell’integrazione tra ragazzi normodotati e diversamente abili, proprio nel giorno della vigilia di Natale, speriamo possa essere di buon auspicio per la città“.

State facendo un regalo bellissimo alle famiglie e ai ragazzi dell’associazione, perché anche se in questi locali siamo ospiti – ha spiegato Amenta, vicepresidente dell’associazione “20 novembre 1989” –, le spese vive ci sono per portare avanti i nostri laboratori ludici“. Si è specificato che l’evento benefico darà una boccata d’ossigeno all’associazione, che conta oltre cento famiglie associate in provincia, battendosi per la “tutela dei diritti dei bambini e dei ragazzi disabili“, come ha ribadito lo stesso Amenta.

In rappresentanza dei sei “mister”, gli allenatori che cureranno gli aspetti tattici delle rispettive squadre, è intervenuto Davide Vena. “Vi invito a venire in massa, ci saranno belle partite, perché, nonostante l’assenza di strutture, abbiamo in questa città tanti talenti“, ha promesso.


Nessuna immagine trovata

In alto