Cronaca

Accesa lite tra coniugi a Brucoli, la figlia minore fa intervenire i carabinieri

AUGUSTA – Un’accesa lite tra coniugi è scoppiata ieri notte nel borgo marinaro di Brucoli. A richiedere telefonicamente l’intervento dei carabinieri è stata la figlia di appena 12 anni.

Militari del nucleo Radiomobile di Augusta si sono quindi recati sul luogo, accertando la presenza della coppia di coniugi che litigava per futili motivi, dovuti, secondo quanto ricostruito, ad incomprensioni familiari tra i genitori e con i due figli.

Il marito, in stato di ubriachezza, aveva danneggiato mobili e suppellettili all’interno dell’abitazione, senza usare, fortunatamente, alcuna violenza sui familiari. All’arrivo del personale sanitario del 118, contattato dai carabinieri per prestare le prime cure all’uomo, quest’ultimo avrebbe rifiutato il ricovero.

La donna e i due figli adolescenti, al fine di tranquillizzare l’uomo e interrompere la lite, hanno deciso di recarsi a casa di alcuni familiari per trascorrervi la notte. I carabinieri hanno infine invitato le parti, qualora lo ritenessero necessario, a recarsi in caserma per formalizzare l’eventuale denuncia dell’accaduto.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto