Politica

Agenzia Inps di Augusta verso la chiusura definitiva, appello di due consiglieri di opposizione

AUGUSTA – “Apprendiamo della procedura di chiusura definitiva dell’agenzia Inps di Augusta. Sembra di leggere quasi un necrologio in quanto muore un servizio che, soprattutto per gli anziani e imprese, era di grande utilità“. Così, con una nota congiunta, due consiglieri comunali di opposizione, Alessandro Tripoli, del Pd, e Giancarlo Triberio, di Leu, riferiscono quanto si temeva dopo il sospiro di sollievo dello scorso novembre.

Infatti, dopo la mobilitazione dei sindacati a livello regionale, il 10 novembre scorso, era stato il direttore centrale organizzazione e sistemi informativi dell’Inps a comunicare che la trasformazione delle agenzie in punti o la chiusura delle agenzie erano “sospese in attesa del prossimo riesame degli organi del nuovo regolamento sul decentramento territoriale dell’Istituto”.

Troviamo alquanto grave – aggiungono i due consiglieri – che, nonostante l’Inps abbia chiesto a questa amministrazione 5 Stelle già il 31 maggio 2017, con nota protocollata in data 5 giugno 2017, una soluzione di locali alternativi all’attuale sede, la stessa non abbia fatto nulla di concreto per scongiurare questo danno ai cittadini e alle imprese“.

Tripoli e Triberio concludono: “Lanciamo un appello a tutta la politica per fare fronte comune mettendo da parte le logiche di schieramento, e chiediamo a gran voce al senatore della nostra città, Pino Pisani, di far valere tutto il suo peso politico con il nuovo governo 5 Stelle-Lega, al quale andrà a votare la fiducia. Il nostro parlamentare e la nostra amministrazione si spendano senza risparmio, anche col loro partito di maggioranza governativa, al fine di scongiurare la chiusura dell’Inps che, oltre a fornire servizi indispensabili per cittadini ed imprese, come ogni ufficio dello Stato costituisce un presidio di legalità nel nostro territorio“.


Nessuna immagine trovata

In alto