News

Al “Muscatello” consulenze gratuite di oncogenetica per i residenti dell’area ad alto rischio ambientale

AUGUSTA – L’Asp di Siracusa rende noto di aver raddoppiato le giornate di accesso ai servizi dell’ambulatorio di Consulenza genetica di Augusta, da uno a due giorni la settimana, il martedì e il giovedì (ore 8-14 e 15-18), ampliando, altresì, la tipologia di prestazioni con l’inserimento di consulenze anche di Oncogenetica a favore degli utenti residenti nei comuni dell’Area ad alto rischio ambientale della provincia aretusea di Siracusa, Augusta, Priolo, Melilli, Solarino, Floridia.

Il servizio, totalmente gratuito, viene svolto in forma ambulatoriale nel nuovo padiglione dell’ospedale “Muscatello” di Augusta ed extra ambulatoriale nei punti nascita della provincia. Le prestazioni sono effettuate dal medico genetista Chiara Barone con il supporto logistico e parasanitario fornito dall’Asp di Siracusa.

L’ambulatorio di Consulenza genetica è attivo dal 15 dicembre 2015 ed eroga servizi di consulenza genetica per la prevenzione o la presa in carico delle anomalie congenite.

È un servizio di primaria importanza – sottolinea il commissario dell’Asp, Salvatore Brugaletta soprattutto perché dedicato ad un’area ad alto rischio ambientale dove è particolarmente sentita la necessità anche di interventi di prevenzione primaria quali quelli assicurati dal servizio di consulenza genetica dell’Azienda”.

L’accesso degli utenti avviene previa prescrizione dei medici di famiglia o di medici Asp operanti in ambito ospedaliero o territoriale su apposito modulo, secondo le indicazioni di idoneo protocollo, o con prenotazione telefonica degli assistiti i martedì e giovedì dalle ore 9 alle ore 11 al numero 0931 989105, oppure tramite email agli indirizzi ambulatoriogenetica@gmail.com o ambulatoriogenetica@asp.sr.it.

Nell’ambulatorio vengono eseguite consulenze genetiche, incluse le attività di supporto alla diagnostica interventistica, come amniocentesi, interruzione volontaria di gravidanza e quant’altro ritenuto opportuno. L’attività di consulenza riguarda le aree riproduttiva, preconcezionale, prenatale, teratologica, oncogenetica e genetica clinica. La prescrizione della consulenza può pervenire, con motivata richiesta scritta del responsabile della Unità operativa di riferimento, anche dai presìdi ospedalieri aziendali per i nati, i nati morti o nei casi di interruzione volontaria di gravidanza. Eventuali esami diagnostici di approfondimento ritenuti necessari dal genetista Chiara Barone saranno prescritti dallo stesso con ricettario regionale.


Nessuna immagine trovata

In alto