News

Augusta, inaugurate al “Ruiz” due pedane per disabili in ricordo di Marco Monticchio

AUGUSTA – “Un momento bello, velato dalla tristezza per la scomparsa di Marco Monticchio”. Così la dirigente scolastica Maria Concetta Castorina ha definito la cerimonia di inaugurazione di due pedane per l’accesso delle persone diversamente abili all’aula magna e alla palestra del 2° Istituto di istruzione superiore “Arangio Ruiz”. Una cerimonia sobria, tenuta stamani dinanzi alla seconda entrata dell’aula magna, alla presenza di alunni e docenti della scuola.

L’iniziativa di abbattere le barriere architettoniche, con l’installazione delle due pedane per disabili, è stata promossa dall’associazione “Genitori e figli – Unitevi a noi”, nell’ambito del progetto scolastico “Educazione ai valori e alla cittadinanza attiva”, ed è stata quindi dedicata, come recano le due targhe apposte, alla memoria di Marco Monticchio, vicepresidente dell’associazione prematuramente scomparso lo scorso ottobre. L’idea si è concretizzata grazie al contributo della Banca agricola popolare di Ragusa.

Vogliamo per i nostri figli scuole sicure ed accessibili a tutti, senza alcuna distinzione, e queste nuove strutture permetteranno ai ragazzi “meno fortunati” di muoversi meglio all’interno del plesso scolastico, facilitando quindi il loro precorso di integrazione sotto ogni punto di vista“, ha detto il presidente Antonio Caruso, sottolineando come l’associazione stia continuando a riservare alle scuole cittadine un ruolo di primo piano all’interno della propria attività. “Queste pedane – ha aggiunto, esprimendo soddisfazione –, oltre ad avere una fondamentale funzionalità, saranno anche portatrici di un messaggio sociale di uguaglianza”.

La dirigente scolastica Castorina, nel ringraziare l’associazione, con la quale la scuola collabora da anni, ha detto di aver ricevuto un “regalo doppio, perché questo dono è stato intitolato a Marco Monticchio: una persona sempre presente nella scuola, nel territorio, una persona molto attiva, garbata, a volte anche silenzioso ma sempre pronto a collaborare con noi”.

Presenti alla cerimonia i fratelli del compianto Marco Monticchio, Luigi e Pietro, e la figlia Elena, studentessa dell’istituto. Luigi Monticchio, presente anche nella veste di direttore della filiale locale della Bapr, ha ringraziato i promotori dell’iniziativa, porto i saluti della direzione generale della banca e anche dei colleghi siracusani, “che hanno contribuito con una colletta all’interno della banca per questa lodevole di iniziativa“. “Farò in modo che sia presente anche la banca, per qualche altro contributo per le prossime iniziative sempre nel sociale”, ha infine promesso da direttore della filiale della Bapr.


In alto