Motori

Automobilismo, cronoscalata Val d’Anapo-Sortino, l’augustano Centamore 5° assoluto tra le auto storiche

AUGUSTA – Si è conclusa domenica scorsa la 34ª Coppa Val d’Anapo-Sortino, importante cronoscalata, gara Aci sport valida per il Trofeo italiano velocità montagna (Tivm) sud Italia con auto moderne e per il campionato siciliano con auto storiche.

In lizza un pilota augustano, Camillo Centamore, a bordo della sua Corsini Formula Junior 1.000, che nella scorsa edizione per l’Augusta Racing Motorsport di cui è vicepresidente, giunse al 20° posto assoluto del Tivm. Domenica però ha gareggiato per la scuderia palermitana Aspas Asd, abilitata a competere tra le auto storiche. Le prove si sono svolte il sabato, la domenica le due manche di gara.

Sia nelle prove che dopo la prima gara Centamore ha fatto registrare il terzo tempo assoluto (4’04″49), ma nel corso della seconda manche le condizioni meteo sono improvvisamente cambiate, proprio quando toccava anche al pilota augustano, che si è dovuto accontentare del 5° tempo assoluto con l’aggregato 9’45″86 (comunque la classifica assoluta è stilata in via informale per le auto storiche), portando a casa il 1° posto di classe e il 1° di raggruppamento.

Centamore ci ha riferito: “Sono felice del tempo che ho fatto con il tracciato asciutto, mi sono comportato bene in mezzo a questi leoni. Poi la sfortuna col meteo ha giocato un ruolo importante. Ringrazio la scuderia Aspas, che mi ha accolto benissimo, persone sensazionali, sempre disponibili. Ringrazio mio padre per il setup di gara uno, e il presidente dell’Augusta Racing Motorsport, Giardina, che è stato con me due giorni dandomi l’assistenza in partenza“.

Assente alla cronoscalata, la scuderia Augusta Racing Motorsport, la domenica precedente, aveva ben figurato alla quarta prova del Trofeo “Scuderia Belpasso corse”, nel kartodromo di Ramacca, nel Catanese.

Quattro piloti augustani sui quindici partecipanti, segnatamente Salvatore Di Mauro, Sebastiano Giardina, Salvo Patanè e Salvatore Patania. Nella classifica assoluta in evidenza il 3° posto di Salvatore Di Mauro su Radical Pro Sport 1.000 Kawasaki e il 4° posto di Sebastiano Giardina su Formula Predator’s 600 Honda, Salvatore Di Mauro su Radical Prosport 1000 Kawasaki.

(Foto in evidenza: repertorio)


Nessuna immagine trovata

In alto