Sport

Automobilismo, ottimi piazzamenti per tre piloti augustani al 10° Slalom “Città di Avola”

AUGUSTA – Si è corsa nel fine settimana appena trascorso, 9 e 10 settembre, la decima edizione dello Slalom “Città di Avola”, organizzata dalla Viemmecorse Motorsport, gara valida come 14° appuntamento del campionato regionale di slalom Acu Sport, nonché quinto round del Trofeo d’Italia Centro Sud Aci Sport.

Tra gli oltre 120 piloti iscritti, sono riusciti a distinguersi tre piloti dell’Augusta Racing Motorsport, conquistando ottimi risultati su cui spicca il 10° posto assoluto, 3° posto di gruppo e 3° di classe, di Camillo Centamore su Formula junior 1000. L’auto si è ben comportata, consentendo al pilota augustano di entrare nella top ten assoluta nazionale.

Bene anche gli altri due piloti, che hanno partecipato nella categoria “Attività di base” (in gergo, “light”), con Domenico Giangrande su Fiat X1/9 classe S6, al debutto su quest’auto, a ottenere il 14° posto assoluto “light”, 2° di classe e 3° di gruppo, e Salvo Balsamo su Peugeot 205 rally a centrare il 5° posto assoluto “light”, 3° di gruppo, 1° di classe, nonostante i numerosi problemi al cambio.

Da menzionare, la partecipazione di un veterano dell’automobilismo augustano, Salvatore Centamore, padre di Camillo, a bordo della Fiat 500/700 per un ritorno alle corse dopo molto tempo. Purtroppo, problemi elettrici non gli hanno permesso di raggiungere il traguardo.

Camillo Centamore, da vicepresidente della scuderia, commenta le prestazioni sue e della pattuglia augustana: “Sono molto felice dei risultati dei ragazzi. Sicuramente, se non ci fossero stati tutti questi problemi tecnici, avremmo anche ottenuto un risultato migliore nella classifica assoluta “light”. Soddisfatto anche del mio risultato, perché con una macchina come la mia non si poteva fare di meglio. Ringrazio come sempre la mia scuderia e il presidente Sebastiano Giardina, sempre presente, oltre a tutti componenti della scuderia che sono venuti a vedere i loro piloti sullo splendido tracciato di Avola“.


In alto