News

Autorità di sistema portuale Augusta-Catania, prossimo incremento del personale

AUGUSTA – La pianta organica dell’Autorità di sistema portuale Augusta-Catania verrà ampliata a 59 unità. Il prossimo incremento di personale, di ben 34 unità, è reso noto e accolto con favore dal segretario generale provinciale della Filt Cgil, Vera Uccello.

È stata approvata la nuova pianta organica che prevede l’ampliamento di 34 unità, ratificando un organico di 59 unità, fra impiegati e dirigenti, riguardanti i territori di Augusta e Catania – comunica il segretario Filt Cgil, con soddisfazione –. Il lavoro e l’impegno costante pagano. Se poi tale determinazione incontra la capacità di pianificare e organizzare, si ottengono validi risultati“.

Ricordiamoci che i due porti, quello etneo e quello megarese, sono parte di un unico sistema, ma con le differenze di ognuna delle due realtà, che peraltro le rendono complementari – evidenzia Uccello –. Il porto di Augusta, fuori dal tessuto urbano e dai profondi fondali, è a vocazione industriale; il porto di Catania è invece più adatto al trasporto merci e passeggeri. L’estensione dell’organico – prosegue – servirà a livellare le funzionalità delle due strutture“. Soddisfazione viene espressa da parte del segretario della Filt Cgil, in particolare, per il sì alla contrattazione di secondo livello, che sarebbe stata ratificata e approvata il 13 dicembre.

Adesso che è completato l’iter dei procedimenti amministrativi per la costituzione del nuovo organismo del Sistema portuale della Sicilia orientale, che vede il porto di Catania e di Augusta unica portualità, si può procedere con l’avvio della cantieristica – auspica la sindacalista –. Questo consentirà al porto di Augusta di operare a pieno regime, fatto questo che si tradurrà in incremento del lavoro e quindi con esigenza di nuova occupazione. Insomma, abbiamo attivato un circolo virtuoso che porterà a rilancio e sviluppo“.


Nessuna immagine trovata

In alto