Cronaca

Battuta di pesca in zona con divieto di pesca a strascico: multa di 4 mila euro e sequestro della rete

AUGUSTA – Nella giornata odierna, il battello Gc A79 della Guardia costiera di Augusta, impegnato in attività di polizia marittima nel compartimento marittimo di competenza, si è imbattuto, all’interno della zona di mare racchiusa dalla congiungente tra capo Santa Croce e capo Molini, ove vige divieto assoluto di pesca a strascico, in un peschereccio intento ad effettuare una battuta di pesca.

A tale unità da pesca i militari hanno dapprima intimato l’alt, procedendo poi a comminare una sanzione amministrativa pari a circa 4 mila euro, e a sottoporre a sequestro sia la rete utilizzata che il pescato all’interno della rete, il quale, ancora vivo poiché appena catturato, è stato fatto rigettare in mare. Inoltre, nei confronti del titolare della licenza di pesca saranno applicati dei punti di penalità.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto