Politica

Bollette idriche, Settipani del M5s: pronta interrogazione maggioranza

AUGUSTA – Si sono registrati sabato gli interventi di tre consiglieri comunali dell’opposizione sulle cosiddette “bollette pazze” relative al servizio idrico. Non si sono risparmiate le critiche all’Amministrazione pentastellata, con Di Mare ad addebitarle a riguardo “superficialità e confusione” e con Pasqua e Tribulato a sostenere che sarebbe bastato agire prima invitando i cittadini a comunicare l’autolettura.

nilo-settipani-consigliere-m5sGiunge una replica del consigliere comunale del M5s Nilo Settipani, che, riferendosi ai summenzionati interventi, asserisce: “In mancanza di validi argomenti, i consiglieri di opposizione Pasqua, Tribulato e Di Mare hanno scelto di strumentalizzare una situazione che nulla ha a che fare con questa Amministrazione“.

Aggiunge: “Giova ricordare, anche se qualche consigliere comunale che conosce bene i palazzi della politica finge di dimenticarlo, che attribuire colpe a questa Amministrazione non è onestamente corretto ma diversamente onesto, poiché i tre consiglieri sanno benissimo che la situazione sulla emissione delle bollette idriche è causata da alcuni tecnicismi di qualche responsabile di settore“.

Settipani ricorda: “Per la trasparenza, a breve porteremo l’interrogazione in Consiglio comunale al responsabile di settore e chiederemo con quali criteri siano state inviate le salatissime bollette idriche che hanno fatto infuriare i cittadini augustani“.

Infatti Settipani risulta tra i firmatari di una interrogazione della maggioranza, insieme ai consiglieri Marturana, Caruso, Mauro, Danieli, Russo e Ranno, con la quale richiedere al responsabile del terzo settore Economico Finanziario delucidazioni in merito alla fatturazione del servizio idrico comunale dall’uscita di scena della Sai 8.

Il consigliere comunale pentastellato conclude difendendo l’operato del sindaco Di Pietro e della maggioranza: “A differenza di altri che sono bravi ad attribuirsi solo la paternità delle cose positive, questa Amministrazione ha saputo affrontare e sta affrontando a testa alta e con la schiena dritta anche i momenti più difficili, senza voler attribuire le responsabilità ad altri, anche quando queste erano palesi, e ben presto questa Amministrazione incomincerà a togliersi qualche sassolino dalla scarpa“.


In alto