News

Brucoli, bilancio della “Biennale d’arte estemporanea”. Annunciato il prossimo “Brucoli art festival”

AUGUSTA – Con lo spettacolo piro-musicale dinanzi al Castello aragonese e il rientro del simulacro del santo nella chiesa di San Nicola, domenica notte, si è chiusa la lunga settimana di festeggiamenti in onore di San Nicola, protettore di Brucoli.

Tra le numerose iniziative in programma, la terza edizione della Biennale d’arte estemporanea “Premio arte e cultura”, organizzata dall’associazione storico-culturale “La Gisira di Brucoli”, dopo l’apertura della domenica precedente tra le vie del borgo, si è conclusa il sabato sera con la premiazione sul palco dei vincitori.

Il presidente dell’associazione organizzatrice, Giampiero Lo Giudice, fa un bilancio e un annuncio: “I numeri che girano attorno alla nostra estemporanea sono in crescita, visto che dal 2014 il numero di partecipanti è cresciuto in modo esponenziale fino a raggiungere gli attuali 35 di quest’ultima edizione. Una edizione importante, che per noi significa moltissimo, visto che era l’ultimo step di rodaggio di quella che diventerà a partire dal 2020 un “festival dell’arte” con altre dinamiche organizzative e che prenderà il nome di “Brucoli art festival”“.

Ringraziando il Comitato per i festeggiamenti per San Nicola, che ospita la Biennale all’interno del nutrito programma dei festeggiamenti sin dal 2014, Lo Giudice spiega che “il “Premio arte e cultura” si trasformerà nel progetto definitivo, dopo questo lungo rodaggio durato tre edizioni e si strutturerà in modo diverso, attraverso delle importanti collaborazioni e con dinamiche organizzative diverse, che potranno far consolidare la Biennale di Brucoli come una delle più prestigiose del panorama regionale“.

Tra i tanti progetti che la nostra associazione porta avanti dal 2014 al fine di valorizzare il territorio di Brucoli e Augusta – conclude il presidente dell’associazione storico-culturale “La Gisira di Brucoli” – questa kermesse artistica sicuramente è il nostro fiore all’occhiello e la più ambiziosa, perché punta alla rinascita culturale attraverso il risveglio artistico. Non dimentichiamo che il valore dell’accoglienza nel settore ricettivo-turistico, accompagnato dall’offerta culturale e artistica, deve alzare l’asticella, per poter rendere Brucoli e i suoi territori, appetibili agli investitori e al turismo di settore. Ci sono grandi margini di manovra per far sì che Brucoli possa ritagliarsi un posto al sole nel panorama nazionale e i prossimi anni saranno cruciali per il rilancio definitivo. Ognuno faccia la propria parte e non cerchi giustificazioni“.

L’edizione di quest’anno ha visto la presenza, oltre che dei tradizionali sponsor, anche di un partner tecnico di un gruppo leader europeo nella vendita di articoli per artisti, valorizzando la sezione dei giovani artisti in gara. Un motivo in più per rilanciare l’idea che il borgo di Brucoli possa assumere la definizione di “borgo d’arte”, come sottolineato dall’organizzazione, dato che è pure impreziosito lungo le strade e i vicoli dalle opere del maestro Vittorio Ribaudo.

La Biennale quest’anno ha premiato 5 sezioni in competizione, con il supporto anche della Lega navale italiana – delegazione Brucoli-Augusta, new entry nella collaborazione organizzativa, che ha visto una sezione dedicata alla stessa. La sezione dedicata ai giovani, patrocinata dallo sponsor europeo, coordinata dalla docente Guendalina Sciascia, ha visto la presenza di ben 16 ragazzi, alla cui fase finale, sono state premiate le prime tre opere più meritevoli.

Inoltre erano previste due sezioni con borse di studio, una all’interno del “Premio arte e cultura”, riconoscimento a cura dell’associazione organizzatrice, e l’altra nel “Premio speciale Caterina Llull y Cabastida”, patrocinato da sempre in esclusiva dall’Inner Wheel club di Augusta, premio dedicato alla memoria della giovane castellana aragonese del medioevo siciliano, esempio di donna emancipata e progressista vissuta per un decennio nel borgo di Brucoli.

In onore del santo patrono, da quest’anno è stata consolidata la sezione “Premio San Nicola“, che ha premiato alcuni artisti che si sono distinti, sotto l’attento occhio della commissione giudicante, che quest’anno poteva annoverare come “esperto esterno”, supportato dallo staff, il maestro d’arte augustano Francesco Di Maura.

Questi i nomi dei vincitori delle rispettive sezioni: l’ambito “Premio arte e cultura” è stato assegnato al carlentinese Salvatore Rizzo, secondo classificato il catanese Orazio Fabrizio Ferlito, terzo classificato l’augustano Alfonso Alessandro Di Vico. Il “Premio speciale Caterina Llull y Cabastida” a cura dell’Inner Wheel club di Augusta è andato alla carlentinese Stefania Grasso, premiata dalla presidente del sodalizio femminile, Alessandra Traversa, accompagnata da una folta delegazione del club. Il “Premio Lega navale italiana“, alla sua prima preziosa collaborazione nella kermesse brucolana, è stato assegnato all’artista Maria Nanfitò, consegnatole del presidente della delegazione Brucoli-Augusta, Alfonso Lazzara.

Il maestro Ribaudo, direttore artistico della manifestazione, ha voluto premiare i giovani della sezione a loro dedicata, la sezione “Mondo artista”, sottolineando nel suo intervento la necessità di investire sulle proprie potenzialità, in un mondo che tenta di uniformare, lasciando poco spazio alla propria creatività. Primo classificato della sezione Daniele Rizzo, seguito da Georgia Leotta, seconda, e da Gabriele Amara e Jessica Amara, premiati in terza posizione ex-aequo. Ultimo riconoscimento assegnato il “Premio San Nicola“, che ha visto il parroco di Brucoli, don Francesco Antonio Trapani, accompagnato da una delegazione del Comitato per i festeggiamenti in onore di San Nicola, premiare due artisti, Gaetana Curcio e Francesco Pidalà.

Questi i nomi di tutti i partecipanti: Ferlito Fabrizio Orazio, Scamporrino Cettina, Curcio Gaetana ,Di Vico Alfonso Alessandro, Ruma Luciano, Nanfitò Maria, Vella Donatella, Grasso Stefania, Scarcella Rosanna, Rizzo Salvatore, Pidalà Francesco, Maglitto Salvatore ,Magnano Antonio, Russo Alfio, Scuderi Rosaria, Cappadona Claudia, Di Prima Lella e Papale Iolanda. Per i giovani hanno partecipato: Sicuso Francesco, Sicuso Sebastiano, Spadaro Michelangelo, Salmeri Giuliana, Avanzato Alessia, Sciascia Sara, Lo Giudice Desiree, Lo Giudice Diletta, Rizzo Daniele, Santonocito Chiara, Amara Jessica, Amara Gabriele, Innao Marta, Tringali Giorgia, Gennuso Aurora, Leotta Georgia, Marano Aurora. Tutti i partecipanti hanno ricevuto un attestato di partecipazione.


Nessuna immagine trovata

In alto