News

Burocrazia portuale, intesa tra Assoporto Augusta e Direzione marittima Sicilia orientale

AUGUSTA – Continuano gli incontri tecnici tra le autorità competenti sul porto di Augusta e gli operatori rappresentati da Assoporto Augusta al fine di risolvere le diverse problematiche esistenti nella gestione delle pratiche quotidiane. Martedì mattina a Catania, nella sede della Direzione marittima della Sicilia orientale, è stato sottoscritto un documento di “best practices” tra Assoporto Augusta e l’Autorità marittima, per favorire il raggiungimento dei risultati migliori nell’espletamento delle pratiche burocratiche.

Erano presenti il direttore marittimo, ammiraglio Gaetano Martinez, i comandanti delle Capitanerie di porto di Augusta e Siracusa, capitani di vascello Attilio Montalto e Giuseppe Sciarrone, mentre per Assoporto Augusta la presidente Marina Noè, Bruno Ferreri, Luigi Mastroviti e Salvatore Ternullo.

Soddisfazione è stata espressa dalla presidente Marina Noè: “Un importante incontro che punta a un innovativo e moderno metodo di lavoro sottoscritto dalle parti per una leale collaborazione tra il pubblico e il privato. Gli incontri continueranno nel corso del mese per meglio definire i diversi punti per affinare gli aspetti tecnici e amministrativi ancora perfettibili al fine di una migliore interazione”.

Gli operatori portuali che aderiscono ad Assoporto Augusta rendono nota la propria soddisfazione per il risultato raggiunto, rendendo “uniforme il sistema nei diversi porti della Sicilia orientale guidati dall’ammiraglio Gaetano Martinez, consentendo una semplificazione delle procedure“.

Si è ovviamente discusso del black-out del sistema nazionale Pmis, che da oltre due settimane sta creando parecchi disagi nei porti della Sicilia (vedi articolo). Assoporto Augusta ha sottolineato “l’importanza che il sistema locale Poanet s’interfacci con il  sistema Pmis, per garantire da una parte il rispetto della norma nazionale e dall’altra l’efficienza operativa del porto di Augusta“.


In alto