Cronaca

“Cacciata” di casa dal marito, intervento dei carabinieri nel centro storico

AUGUSTA – Si è consumata ieri sera, giovedì 12 ottobre, un’animata lite tra coniugi per la quale sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Augusta, questa volta nel centro storico. La segnalazione alla centrale operativa è arrivata da una donna di 44 anni, che ha sostenuto di essere stata invitata dal marito, con “una serie di minacce”, ad uscire dall’abitazione familiare senza poter più farvi rientro.

I militari sono giunti sul posto ed hanno approfondito le motivazioni della lite. Secondo quanto reso noto dai carabinieri, la lite tra i coniugi, prima di venire sedata dai militari intervenuti, sarebbe sorta per problemi di carattere economico del nucleo familiare, presumibilmente dovuti al vizio del gioco della donna, accusata dal marito di sperperare denaro nelle slot machine presenti in alcuni esercizi commerciali.

L’uomo, adirato e in preda alla disperazione, avrebbe quindi deciso ieri sera di cacciarla di casa, ma il tempestivo intervento dei militari dell’Arma ha evitato che la discussione verbale potesse degenerare e, dopo aver riportato la situazione alla calma, ha consentito alla donna di far rientro a casa.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto