PUBBLICITÀ ELETTORALE
Sport

Calcio a 5 femminile, Pro Megara a un passo dallo spareggio per la Serie A

AUGUSTA – Nel match di ieri, sabato, il Pro Megara rispetta il pronostico prevalendo da terza classificata della stagione regolare sull’Oliveri, quarta classificata, e stacca il pass per l’atto conclusivo della final four del campionato di Serie C regionale di calcio a 5 femminile. Questa domenica alle ore 19 al Palajonio andrà in scena la finale contro l’F24 Messina, giunta seconda nella stagione regolare. La vincente disputerà lo spareggio per la promozione in Serie A.

Venendo alla cronaca della gara con l’Oliveri, primo tempo a senso unico, con il Pro Megara a fare gioco e gli ospiti a provare le ripartenze. Sfondano subito le padroni di casa con il capitano Simona Guardo che dai dieci metri scaglia un siluro imprendibile per l’1-0. Replica l’Oliveri con il palo centrato da Bertino, sugli sviluppi di un corner. Pro Megara ancora in avanti con il sinistro di Greco, il portiere ospite para. Segue un destro di Anita Zagarella, palla a lato. Ancora un occasione per il Pro Megara: il destro firmato  Miceli finisce di poco fuori. Formazione augustana ancora avanti con una bella azione personale di Zagarella, ma il suo destro sfila di un soffio fuori. Tocca poi al sinistro di Simona Guardo, impensierire la porta avversaria. L’andamento della partita è chiaro. Il Pro Megara tiene palla e cerca il raddoppio, l’Oliveri si affida alla ripartenze. Prima dell’intervallo c’è ancora il tempo per i pericoli creati da Blandini, Miceli e Zagarella, ma il risultato non cambia.

Il secondo atto è tutt’altra storia. Il Pro Megara inizia con piglio deciso, Laura Li Noce costringe Oliveri ad un difficile intervento che replica anche sulla bordata di Patelmo. Il raddoppio arriva poco dopo, lo realizza proprio Valentina Patelmo deviando in rete un preciso taglio verticale di Laura Li Noce, brava a trovare il varco giusto, al culmine di una incisiva iniziativa personale di Simona Guardo. Il Pro Megara allunga poco dopo ancora con Patelmo che si procura e realizza un calcio di rigore (atterramento ad opera di Catalfamo) e lo realizza con una tiro angolato che spedisce la sfera a baciare entrambi i pali, prima di varcare la linea di porta. Sotto di tre reti, l’Oliveri cambia atteggiamento, si sbilancia in avanti creando pericoli, rischiando ripetutamente di subire la quarta rete. Tante le emozioni offerta da questa fase della partita. La formazione messinese timbra altri due pali con Bertino, mentre il Pro Megara sfiora il poker con Gerace, Zagarella e Blandini. Nel finale la rete di Oliveri (a difesa della porta è andata Mendolia) che accorcia le distanze e fissa lo score finale (3-1).

Soddisfazione in casa Pro Megara sia per l’accesso alla finale, sia per l’ottima cornice di pubblico presente al Palajonio. Adesso l’attenzione è tutta sulla finale odierna.


PUBBLICITÀ ELETTORALE
In alto