Sport

Calcio a 5, storico esordio in A con vittoria per il Maritime Augusta a Eboli

AUGUSTA – Esordio assoluto in Serie A per il Maritime Augusta con tre punti conquistati in trasferta, vincendo di misura. Il successo per 1-0 sul campo del Feldi Eboli, in provincia di Salerno, è stato cercato con forza dagli uomini del duo di tecnici Cabral-Everton e ottenuto al termine di una gara combattuta, sofferta, dal primo all’ultimo istante.

Una prestazione maiuscola quella di capitan Fortino e compagni, che hanno scaricato sul campo, oltre all’indiscussa qualità, una massiccia dose di carattere e personalità. Un tripudio di emozioni forti, esaltato dalle parate di Dalcin e dal gol decisivo di quel Xuxa Zanchetta che lasciò il trono di capocannoniere della Serie A, proprio per ripartire dalla B con il Maritime. Una firma d’autore per un campione che ha abituato i supporter biancoblù ad incidere il proprio nome solo sui gol pesanti, decisivi.

Venendo alla cronaca dal campo di questa “prima” in A. Apre la girandola delle occasioni Fornari, che centra l’incrocio dei pali, ma a sbloccare il risultato è subito Zanchetta: il suo sinistro su punizione è sporcato da una deviazione e va in rete (0-1).  La gara scorre a ritmi altissimi e con svariati capovolgimenti di fronte. L’Eboli cerca il pari  con Frosolone e Bocao, il Maritime con Caio, ma il parziale non cambia. Padroni di casa nuovamente pericolosi con Bocao nel finale di tempo.

La ripresa si apre con la conclusione, di poco alta, targata Crema. Sull’altro fronte Dal Cin si oppone splendidamente alla pericolosa conclusione di Bocao. Il Maritime punge nuovamente con Mancuso, ma resta in momentanea inferiorità per l’espulsone di Caio (doppio giallo). L’Eboli forza il ritmo, crea un paio di pericoli con Fornari, ma non riesce a sfruttare i due minuti con l’uomo in più. La gara si accende. La formazione siciliana cerca il raddoppio, su ripartenza, con Selucio, mentre i padroni di casa aumentano il forcing con Josiko (Dalcin abbassa la saracinesca) e provano anche la carta del portiere di movimento. Il quintetto campano chiude in avanti, cerca il gol  sino alla fine con Josiko e Fornari, ma il Maritime fa buona guardia e torna da Eboli con i primi tre punti.

Gli allenatori Cabral ed Everton, in una nota congiunta, commentano così l’esito della partita: “Era la prima di campionato e fuori casa: una partita difficile per una serie motivi. Abbiamo dimostrato di essere una squadra unita, di saper soffrire, di lottare uno per l’altro; siamo in crescita, è normale, ancora il gioco non è al cento per cento, ma siamo sulla strada giusta. Oggi i tre punti erano fondamentali anche per lavorare in serenità durante la settimana. La squadra si è comportata al meglio, ora dobbiamo continuare a lavorare bene“.


In alto