Politica

Cas per 150 immigrati ad Augusta, Vinciullo: “Progetto non si trova all’urbanistica. Dov’è custodito?”

AUGUSTA – Torna a chiedere l’intervento del governo Musumeci per fermare la realizzazione del paventato Centro di accoglienza straordinario (Cas) per circa 150 immigrati che potrebbe trovare sede nei locali dell’ex Consorzio Asi nel territorio comunale. L’ex parlamentare regionale Vincenzo Vinciullo, già presidente della commissione Bilancio con il governo Crocetta, insiste sulla facoltà della Regione di revocare la cessione a titolo gratuito dell’immobile, decisa negli anni scorsi a quanto pare dal commissario dell’Irsap, ente proprietario, in favore del Ministero dell’Interno.

Vinciullo contesta il Governo regionale di centrodestra, insediato meno di due mesi fa: “Non solo il Governo regionale non è intervenuto per bloccare la cessione a titolo gratuito di un bene della Regione al Ministero dell’Interno, ma fa finta perfino di non ricordare delle visite che sono state fatte alla città di Augusta, assicurando l’impegno del futuro Governo regionale ad impedire la realizzazione di nuove strutture per migranti“.

Pone un’ulteriore questione che riguarda il Comune: “A questo silenzio assordante, sia sulla tutela dei propri beni quanto sul mantenimento degli impegni assunti in campagna elettorale, si aggiunge l’anomalia, all’interno del Comune di Augusta, sul dove, a quanto pare, venga custodito il progetto relativo alla realizzazione del centro che, anziché trovarsi nell’ufficio competente, cioè quello dell’Urbanistica, sarebbe conservato presso altri uffici. Dunque sorge spontaneo chiedersi perché ciò accade e, soprattutto, dove sono i documenti in originale“.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto