News

Castello Svevo di Augusta, “Archeoclub” e “Italia nostra” all’assessore regionale: novità sui finanziamenti?

AUGUSTA – Le due realtà locali delle associazioni nazionali “Archeoclub d’Italia” e “Italia nostra” segnalano in una lettera all’assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa, il recente episodio di degrado nell’area del Castello Svevo di Augusta.

Nella nota congiunta inviata alla stampa, fanno riferimento al crollo, avvenuto tra l’11 e il 12 novembre, di una porzione del muretto di cinta esterna a ovest del Castello, uno dei muraglioni lunghi e bassi di impiego per fucilieri, di probabile origine seicentesca (vedi articolo). E non solo.

Infatti, Archeoclub sede di Augusta, presieduta da Mariada Pansera, e la sezione locale di “Italia nostra”, con la presidente Jessica Di Venuta, spiegano che mirano a “ricordare lo stato di incuria in cui versa ormai da molti anni il Castello, nonché i fatti accaduti nel febbraio 2016, e con riferimento alla visita dell’assessore Tusa dello scorso 28 maggio durante la quale lo stesso ricordava i due progetti da euro 5.000.000 l’uno, finanziati nel cosiddetto “Patto per la Sicilia” del 2017, per i quali mancava però un decreto dell’assessorato vincolato dal nulla osta della Direzione che cura la presentazione e la Programmazione europea“.

Aggiungono infine che intendono “non solo informare l’assessore regionale dell’accaduto (il recente crollo, ndr) ma, soprattuto, avere aggiornamenti circa lo stato dei finanziamenti destinati ai lavori di messa in sicurezza del Castello Svevo di Augusta“.

Il maniero federiciano è sotto sequestro dal febbraio del 2016, a seguito di un’inchiesta giudiziaria innescata proprio da una denuncia della sezione cittadina di “Italia nostra”, che pochi mesi prima aveva inviato una relazione all’assessorato regionale ai Beni culturali, alla soprintendenza di Siracusa e al nucleo carabinieri tutela patrimonio culturale. In quell’occasione, l’associazione richiedeva un intervento di somma urgenza per il recupero edilizio delle mura del Castello.


In alto