Cronaca

Cede muro perimetrale dell’ex piscina comunale, fermata fuoriuscita di gas

AUGUSTA – Stamani poco dopo le ore 10, i vigili del fuoco del distaccamento terra di Augusta sono intervenuti nel piazzale adiacente all’ex piscina comunale per arrestare una fuoriuscita di gas metano proveniente da un tubo squarciato.

Secondo i primi rilievi, lo squarcio è riconducibile al cedimento strutturale di una parte del muro perimetrale della piscina, da tempo in attesa di demolizione, con annesso la recinzione metallica sovrastante, verosimilmente dopo le precipitazioni di ieri e il forte vento notturno.

I vigili del fuoco hanno agito tempestivamente, coadiuvati da tecnici di Italgas, i quali hanno provveduto alla chiusura della valvola a monte del suddetto tubo, e dal gruppo comunale dei volontari della protezione civile, per la messa in sicurezza dell’area. Sul posto anche l’intervento di agenti della polizia municipale per interdire l’accesso alla zona interessata e regolamentare il traffico sul viadotto Federico II.

È stata prevista, altresì, l’opera di rimozione dell’intero tubo ormai inutilizzato perché presumibilmente funzionale solo all’ex piscina.


In alto