News

Celebrata la Giornata della Marina Militare, nel ricordo dell’impresa di Premuda

AUGUSTA – Questo lunedì mattina, 12 giugno, conclusa la tre giorni di eventi tra le avvincenti regate veliche Xifonio Cup e Marisicilia Cup e i partecipati open day del comprensorio Terravecchia, si è celebrata la Giornata della Marina Militare, sia nella base navale di Augusta che nella città di Milazzo, paese natio dell’ammiraglio Luigi Rizzo autore dell’eroica “impresa di Premuda”.

Entrambe le cerimonie sono state presiedute dal comandante Marittimo Sicilia contrammiraglio Nicola De Felice. Ad Augusta la solenne giornata è stata celebrata presso la banchina “Tullio Marcon” alle ore 9,30, con la partecipazione delle più alte cariche istituzionali della provincia, ufficiali, sottufficiali, marinai e personale civile della base navale di Augusta, oltre ai titolari dei comandi e degli enti della giurisdizione, i labari e i vessilli delle associazioni combattentistiche e d’arma.

La ricorrenza celebrata, e profondamente sentita, è quella della celebre impresa di Premuda del 10 giugno 1918, sul finire della Prima guerra mondiale, in cui vi fu l’ardita azione navale condotta dai Mas, che in prossimità dell’isola dalmata riuscirono ad affondare una corazzata della flotta austro-ungarica. L’istituzione della “Giornata della Marina Militare” risale al 13 marzo 1939. All’epoca ogni singola forza armata ebbe l’opportunità di scegliere il giorno in cui celebrare la propria festa. Per la Marina Militare fu indicata la data del 10 giugno, in ricordo di quella che è ritenuta una delle più significative azioni compiute sul mare nel primo conflitto mondiale.

La Marina Militare festeggia simbolicamente la propria giornata insieme al Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia costiera, come un unico grande equipaggio composto di uomini e donne, militari e civili, uniti da dedizione, sacrificio e passione per il mare.


In alto