News

Chiusura per lavori a settembre della tratta ferroviaria Bicocca-Augusta

AUGUSTA – Dopo le recenti preoccupazioni manifestate dalla Filt Cgil, Trenitalia è intervenuta spiegando che non esiste alcun rischio di soppressione della linea Siracusa-Roma. Ed ha anzi spiegato che si svolgeranno dal 10 al 30 settembre i lavori conclusivi di ammodernamento del tracciato che collega Bicocca ad Augusta, chiusa per lavori per quasi tre mesi già nell’estate del 2016.

Ciò avverrà secondo procedure che saranno concordate ed illustrate nei prossimi giorni, proprio per ridurre al massimo possibili disagi all’utenza delle province di Siracusa e Catania.

Questo quanto ha specificato Trenitalia: “La cancellazione dei treni Intercity ipotizzate da fonti sindacali non è assolutamente prevista dal Contratto di servizio attualmente in vigore tra il ministero delle Infrastrutture e Trasporti e Trenitalia. Gli eventi straordinari accaduti negli ultimi giorni non possono essere in alcun modo considerati come un preludio alla definitiva cancellazione dei servizi Intercity”.

Sulla modifica del servizio che è stata limitata al 2 e 3 maggio, segnalata dal sindacato, inoltre, Trenitalia ha voluto fare piena chiarezza. Questo quanto ha affermato l’azienda: “La variazione alla programmazione nei giorni 2 e 3 maggio scorsi è un provvedimento di circolazione conseguente a situazioni contingenti, che hanno determinato la necessità di accorpare due treni il giorno 2 maggio che sono stati l’Intercity 35945 e l’Intercity 1959, sulla tratta tra Villa San Giovanni e Siracusa e, il giorno successivo, l’Intercity 1957 e l’Intercity 1961 sulla tratta compresa tra Messina e Palermo, per ritardi dovuti a problemi di varia natura. Quanto alle “due settimane di ritardi” di cui ha parlato il sindacato, segnaliamo che da accurati controlli dei tabulati di viaggio è emerso un aumento medio di 15/20 minuti dei tempi di viaggio, ad esclusione proprio dei giorni 2 e 3 maggio”.

(Nella foto di repertorio: il passaggio a livello di Brucoli)


In alto