News

Cna presenta ad Augusta “Riqualifichiamo l’Italia”: come riqualificare immobili con la cessione del credito

AUGUSTA – La Cna (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) di Augusta, affiancata dalla Cna provinciale guidata da Innocenzo Russo, prosegue nell’attività di presentazione di misure e bandi rivolti ai cittadini o imprese. Lo scorso 18 ottobre, nella sede dell’associazione filantropica “Umberto I”, è toccato al progetto “Riqualifichiamo l’Italia“, campagna di informazione nazionale in particolare su alcuni incentivi dedicati al settore edile.

Il presidente comunale della Cna, Fabio Cannavà, ha riferito che “nell’idea della Cna, che mi onoro di rappresentare qui ad Augusta, abbiamo fissato delle linee guida per cercare di rilanciare determinati settori della città“, in quest’ultima occasione il settore edile, “molto penalizzato ed è penalizzato tutt’ora“.

Nel convegno si è parlato di Eco bonus, Sisma bonus e cessione del credito d’imposta nell’ambito della riqualificazione energetica delle abitazioni e soprattutto dei condomini. Attraverso la catena nazionale dei consorzi, riconoscibile dal marchio “Riqualifichiamo l’Italia“, l’associazione di categoria Harley&Dikkinson (che raccoglie progettisti sistemici, imprese applicatrici di tecnologie e gestori di soluzioni di efficienza energetica) e Cna Costruzioni, il cui coordinatore regionale è Maurizio Merlino, in partnership, intendono promuovere interventi di riqualificazione di tipo strutturale, per un patrimonio immobiliare costruito nella stragrande maggioranza dei casi in epoca antecedente alla normativa antisismica e senza alcuna attenzione agli aspetti energetici.

Come ha spiegato Cannavà, è stata individuata dalle associazioni di categoria “una via comune per concretizzare l’opportunità di riqualificazione energetica e sismica introdotta dai nuovi incentivi delle ultime Finanziarie (Eco bonus, Sisma bonus e cessione del credito d’imposta, ndr)”.

Credendo fortemente nella riqualificazione integrata – ha affermato Cannavà – Harley&Dikkinson e Cna Costruzioni rappresentano un network nazionale di consorzi in grado di offrire sia interventi di riqualificazione energetica e statica di qualità sia assistenza ai condomini per utilizzare appieno gli incentivi fiscali messi a disposizione dallo Stato, nella consapevolezza che il salto di qualità della riqualificazione energetica e sismica dei condomini, vista anche la congiuntura economica del Paese, passa per il successo della cessione del credito“.

È entrato nel merito della cessione del credito d’impostaFrancesco Messina, coordinatore Cna di Augusta, specificando che “per chi esegue lavori di miglioramento antisismico ed energetico del proprio immobile, è prevista una detrazione fiscale spalmata in 10 anni che può arrivare fino al 75 per cento”. “Tuttavia il vero problema è avere la liquidità per iniziare i lavori ed avere anche un Irpef che ti permetta di compensare questo credito d’imposta – ha spiegato – Ora, siccome spesso queste due condizioni non sussistono, Cna ha creato un sistema che ti permettere di cedere il tuo credito d’imposta direttamente alla ditta esecutrice dei lavori, ovvero ad una società di cartolarizzazione, che ti permettono dunque di monetizzarlo subito e avere la necessaria liquidità. Questa cessione ad oggi è applicabile solo ai condomini giuridicamente costituiti”.

Ludovico Glorioso, coordinatore degli aspetti tecnici del progetto “Riqualifichiamo l’Italia” in ambito regionale, ricordando che a fornire le informazioni nel dettaglio sono i centri Cna territoriali, ha aggiunto: “Le imprese associate potranno offrire ai condomini la possibilità di effettuare gli interventi pagando solo la porta non coperta dal credito di imposta e di pagarli a rate da 60 a 120 mesi. Quindi, l’obiettivo è ottenere la riqualificazione dei nostri immobili pagando semplicemente un costo che è pari al risparmio energetico che si ottiene in bolletta”.


In alto