Hobby & Hi-Tech

Come creare la vostra postazione da gaming a casa

Gaming, che passione! Oggi in Italia sono tantissimi i ragazzi e gli adulti appassionati di videogiochi competitivi e in multiplayer, il cui fascino è basato su una semplicissima logica: non c’è niente di più stuzzicante che giocare in team con altre persone, e battersi in duelli con avversari in carne ed ossa che faranno di tutto per uscirne vincitori. Parliamo di una vera e propria tendenza che è anche diventata la professione di molti giovani in Italia: ragazzi (alcuni dei quali oggi grandi) che vantano sponsorizzazioni da decine di migliaia di euro e che, attualmente, sono dei veri e propri guru acclamati dalla vastissima folla che anima il settore del multiplayer. Ecco perché oggi vi spiegheremo come creare la vostra postazione gaming a casa.

  • Quanto è importante la connessione Internet?

Non serve connessione per giocare offline al PC, ma la questione si ribalta se parliamo del gaming multiplayer: qui la potenza e la stabilità di Internet sono fondamentali per poter giocare a livelli professionali. Se avete già avuto esperienza in questo settore, sapete benissimo che basta un piccolo ritardo dovuto alla trasmissione dati per perdere una partita, mancando la mossa decisiva. Per tale ragione, è consigliabile dotarvi di una ottima connessione ADSL come ad esempio quella proposta da Vodafone: una vera e propria base sulla quale costruire il vostro impero di videogiocatori. Solo così potrete smettere di temere il ping, ovvero quel valore che indica il ritardo che si accumula dall’invio di un vostro comando sulla rete, alla ricezione del suddetto dal server al quale siete connessi: la regola per il gaming online, infatti, è mai superare gli 80 millisecondi di latenza.

  • Come scegliere un computer per il gaming?

Un computer non vale l’altro, soprattutto se parliamo di gaming ad alti livelli. Le prestazioni hardware di un PC (o di un laptop) devono infatti sapere come attutire la mole di risorse che i videogame di ultima generazione sfruttano per creare un’esperienza di gioco online adeguatamente performante. Ma come scegliere il computer per il gaming? Questo device deve sempre poter contare su una CPU di ultima generazione, come ad esempio la Intel Core i7, ma deve anche basarsi su una RAM particolarmente elevata, possibilmente intorno ai 16 GB e comunque mai inferiore agli 8. Anche lo spazio sull’hard disk dev’essere di spessore (1 Tera), mentre il sistema operativo migliore per il gaming è senza ombra di dubbio Windows 10.

  • Come scegliere lo schermo per il gaming?

Lo schermo è decisivo, soprattutto per quanto concerne i tempi di risposta: monitor con elevati valori come la tipologia TN consentono di vedere immediatamente su schermo ciò che accade nel videogame, mentre altri portano a pericolosi ritardi. Poi, ovviamente, la grandezza e la risoluzione dello schermo sono altrettanto importanti: il consiglio è di optare per un monitor da almeno 27 pollici con risoluzione Full HD o 4K, se il budget è più elevato. Inoltre, anche la frequenza di aggiornamento è fondamentale: un monitor non adeguato, infatti, non tiene testa alla scheda grafica e finisce per presentare diverse imperfezioni durante la riproduzione del gioco.


In alto