News

Concluso progetto “Teatro sociale” nelle scuole augustane, prosegue sodalizio tra Nesea e Onirika del sud

AUGUSTA – Si è conclusa la prima fase del progetto denominato “Teatro sociale”, promosso dalla compagnia teatrale “Onirika del sud” insieme all’associazione centro antiviolenza “Nesea” di Augusta, rivolto alle scuole del territorio cittadino.

Le opere teatrali che compongono la “Trilogia del sociale”, messe in scena durante il mese di gennaio scorso e a cui hanno assistito oltre settecento studenti appartenenti ai quattro istituti comprensivi, “Corbino”, “Todaro”, “Costa” e “Principe di Napoli” e ai due istituti superiore, “Arangio Ruiz” e Liceo “Megara”, sono: Radio aut – La voce di Peppino Impastato, tratta dalla storia di Peppino Impastato; Io non avevo mai deciso di volare, sul tema dell’emigrazione siciliana degli anni ’40 verso il Sud America; La donna che disse di no, che ripercorre la storia di Franca Viola, prima donna a dire no al matrimonio riparatore, segnando un cambiamento decisivo nella società del suo tempo e nell’ordinamento giuridico del Paese.

Le opere teatrali di “Onirika del sud” hanno la peculiarità di soffermarsi su fenomeni culturali e sociali che investono il territorio siciliano e non solo, dalla mafia, all’immigrazione e alla violenza sulle donne, svelando l’anima e i sentimenti legati a tali fenomeni. Un viaggio, quello proposto dal progetto “Teatro sociale”, che prevede un percorso di crescita e di consapevolezza personale, che consente a tutti i partecipanti di riflettere sui modi di agire e di “sentire”.

Sul palco, insieme al regista e attore augustano Pierpaolo Saraceno, che vanta numerosi premi a livello registico e autoriale, l’attrice, anche lei augustana, Mariapaola Tedesco e l’attore palermitano  Alessandro Lo Piccolo, impegnato quest’ultimo insieme alla compagnia in Io non avevo mai deciso di volare.

La presidente dell’associazione “Nesea”, assistente sociale, Stefania Caponigro ci riferisce: “Siamo orgogliose di avere iniziato questa preziosa collaborazione con la compagnia teatrale “Onirika del sud” e aver portato nelle scuole e per le scuole della nostra città un progetto di sensibilizzazione e di promozione culturale fondato sull’arte del teatro. La “Trilogia del sociale” di Pierpaolo Saraceno racchiude in sé una proposta formativa e di crescita, civile e sociale, di alta qualità e spessore, un’occasione più unica che rara per i nostri giovani studenti che, grazie ai dirigenti scolastici e ai docenti che l’hanno accolta e sostenuta, ha potuto realizzarsi. Il ringraziamento più grande va però ai nostri giovani e giovanissimi spettatori. Sono loro infatti, con la loro attiva e sentita partecipazione, i veri protagonisti e i primi destinatari dell’impegno che, come associazione antiviolenza, mettiamo quotidianamente nell’attività di prevenzione della violenza, in tutte le sue forme, di diffusione di una cultura del rispetto dell’altro, della parità di genere e del riconoscimento delle differenze quali valori fondanti la società civile, contro ogni forma di stereotipo e pregiudizio. Una seconda tappa di repliche – annuncia – inizierà nel mese di maggio e ci vedrà approdare anche nelle scuole della città di Siracusa”.

La responsabile dell’area socio-psico-pedagogica dell’associazione “Nesea” e referente del progetto, pedagogista clinica, Leonarda Papiro aggiunge: “Oggi favorire l’educazione ai sentimenti universali è diventata un’esigenza primaria davanti a tanta drammaticità poiché, spesso, si riduce in numeri privi di umanità. Un sentito ringraziamento va ai dirigenti scolastici e ai professori per avere sostenuto il progetto e agli alunni per la loro partecipazione”.

Un’intensa attività di sensibilizzazione e di prevenzione che, unitamente al progetto “Alma – Educare alle differenze” (vedi articolo), vede le professioniste di “Nesea” impegnate già da quattro anni nelle scuole di Augusta, insieme ad altre associazioni del territorio.

Mentre per la compagnia teatrale augustana, che in questi anni ha fatto incetta di premi in diversi festival italiani, si è trattato di una collaborazione che ha rinsaldato il legame con la città. “Al termine di questa prima tappa – afferma il regista e attore Pierpaolo Saraceno, posso confermare, con grande soddisfazione, che gli alunni delle scuole di Augusta siano il pubblico perfetto per un buon e sano teatro. Con la loro educazione e partecipazione, ci hanno motivati per ritornare più carichi di prima. La collaborazione con “Nesea” è solo l’inizio di una lunga serie. Grazie a tutti coloro che ci sostengono”.

(Foto in evidenza: Daniela Manzella)


In alto