Primo piano

Divelta recinzione del Faro di Brucoli. E diventa “accessibile” anche il Castello aragonese

AUGUSTA – Riceviamo una fotosegnalazione dal nostro lettore Carlo V., che ha notato la recinzione divelta sul basamento del Faro di Brucoli, alle spalle del Castello aragonese, anche se non è dato sapere da quanto tempo persista questa condizione.

Il basamento del Faro di Brucoli è strutturalmente legato alle mura di cinta a nord del maniero. E la sezione compromessa della recinzione del Faro si trova proprio all’altezza di un’apertura nel muro di cinta del Castello aragonese, attraverso cui chiunque potrebbe accedere facilmente anche allo storico manufatto simbolo del borgo marinaro.

Il Faro di Brucoli è stato affidato in concessione lo scorso anno, con il bando 2015 di Valore Paese – Fari, a una società privata affinché effettui lavori di recupero conservativo e lo trasformi in una “lightguesthouse” da destinare a casa vacanze di lusso. Perplessità, invece, sul destino del Castello aragonese, periodicamente ripulito grazie ad un’associazione di volontari, sulla base di una collaborazione avviata nel 2016 con l’Agenzia del demanio e la Soprintendenza ai Beni culturali, ma che resta fruibile in rare occasioni.


In alto