Elezioni politiche 2018

Elezioni politiche, il M5s presenta ad Augusta i candidati della provincia. Partita la corsa di Pisani verso il Senato

AUGUSTA – Via Sacro Cuore, sede del meetup “Augusta 5 stelle”, martedì 6 febbraio, ore 19: ha inizio l’annunciata presentazione dei candidati pentastellati per Camera e Senato nei collegi in cui Augusta è inserita in corsa per le elezioni del prossimo 4 marzo. L’attesa era grande, specialmente per Pino Pisani, candidato al Senato, già primario radiologo al “Muscatello” e già consigliere comunale (il più votato nel 2015), ex assessore-vicesindaco dell’attuale giunta a guida Di Pietro, fino alle dimissioni per “motivi di salute” presentate il 4 marzo successivo alle comunali.

Non c’è stata, però, la folla delle grandi occasioni, quella, per esempio, che ci fu quasi tre anni fa quando fu annunciata la candidatura della stessa Cettina Di Pietro. A parte il sindaco Di Pietro, nessuno della Giunta, quattro i consiglieri comunali che fanno parte della maggioranza. Ha fatto gli onori di casa il primo cittadino, sostenendo d’essere moderatamente ottimista sul successo della lista, pur sottolineando di non sentire la vittoria in tasca. Poi, dopo aver lodato i candidati presenti quali cittadini competenti e impegnati nel lavoro, che concepiscono l’impegno in politica come servizio, ha ricordato che anche lei ha “messo da parte la professione per dedicarsi alla politica”.

Nell’ordine si sono presentati: Filippo Scerra (candidato alla Camera, collegio plurinominale di Siracusa-Avola-Ragusa-Paternò), ingegnere siracusano, militante dai tempi in cui Beppe Grillo attraversava a nuoto lo stretto di Messina, Maria Marzana (candidata alla Camera, collegio uninominale di Avola e collegio plurinominale di Siracusa-Avola-Ragusa-Paternò), insegnante di Rosolini, deputata uscente, che ha ricordato d’aver sostenuto la Di Pietro contro il cosiddetto hotspot per migranti nel porto di Augusta, ma ormai in fase di realizzazione, Paolo Ficara (candidato alla Camera, collegio uninominale di Siracusa), odontoiatra di Siracusa, il quale ha rivendicato di adorare il proprio lavoro e d’aver fatto la scelta di candidarsi pensando al proprio figlioletto di due mesi e a tutti i bambini per assicurar loro un futuro migliore.

Ha chiuso l’augustano Pino Pisani (candidato al Senato, collegio uninominale di Siracusa, che comprende anche Ragusa), già intervenuto a Siracusa il 2 febbraio in occasione della tappa del candidato premier Luigi Di Maio, il quale ha chiaramente specificato che alla sua età e con il curriculum alle spalle non partecipa alla competizione elettorale per personali ambizioni. Ha precisato che gli è stato chiesto di impegnarsi per il bene della città, visto che ha risolto i propri problemi di salute, e ha ricordato che anche dopo le dimissioni da assessore-vicesindaco è comunque stato sempre vicino all’amministrazione, poiché dall’estate del 2016 è “esperto del sindaco” sulle problematiche legate a salute e sanità.


In alto