News

Futura pedonalizzazione del ponte al Rivellino: l’ipotesi dell’amministrazione comunale

AUGUSTA – “Sul Rivellino si ipotizza un ritorno ad un utilizzo esclusivamente pedonale, fermi restando gli interventi da eseguirsi“. Sono le parole del sindaco Cettina Di Pietro, affidate alla sua pagina social, che aggiungono uno spunto di dibattito pubblico alla recente notizia dell’avvio di uno studio di fattibilità per la realizzazione di un terzo collegamento tra la terraferma (Borgata) e il centro storico di Augusta (Isola), a seguito di un protocollo d’intesa inter-istituzionale concertato in prefettura, per consentire i necessari interventi su entrambi i ponti esistenti (vedi articolo).

Appurate le necessità di manutenzione straordinaria di piloni e giunti per il viadotto Federico II e di demolizione delle parti in calcestruzzo per l’antico ponte al Rivellino, come da rilievi del Genio civile di Siracusa, per il secondo, già interdetto alla circolazione dei mezzi pesanti, si ipotizza quindi la contestuale chiusura definitiva al traffico veicolare.

Per quanto riguarda il terzo collegamento, ritenuto dal sindaco comunque necessario come “terza via di fuga della città“, l’amministrazione comunale starebbe già elaborando con il Genio civile “un progetto esecutivo da portare a finanziamento“.

A tal fine, la Marina militare ha messo a disposizione un progetto preliminare, risalente a dieci anni fa, di un ponte che unisca la darsena di Marinarsen alla zona “Campo Palma” e che potrebbe assolvere alla doppia funzione militare e civile.


In alto