Eventi

Giornata contro la violenza sulle donne, ad Augusta la mostra fotografica “Recisa” promossa da Nesea

AUGUSTA – Quest’anno, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Onu e fissata il 25 novembre, l’associazione e centro antiviolenza “Nesea” celebrerà la giornata con la presentazione della mostra fotografica dal titolo “Recisa”, a cura del fotografo augustano Enrico Petracca. L’evento si svolgerà sabato 25 alle ore 18 nei locali del Circolo Unione di Augusta, in piazza Duomo.

Recisa” è un progetto fotografico no profit, che vuole rappresentare, attraverso gli scatti fotografici, la drammatica realtà della violenza sulle donne, mettendo in evidenza immagini che raccontano le varie forme di violenza e maltrattamenti che le donne subiscono ogni giorno, sia all’interno delle relazioni familiari (dal partner o ex partner, fidanzati, padri, fratelli, figli), sia extrafamiliare, e che restano troppo spesso nell’indifferenza e nel silenzio assoluto.

Dialogherà con l’autore degli scatti, Enrico Petracca, la docente di storia dell’arte Guendalina Sciascia. L’evento, che sarà presentato da Cecilia Casole, giornalista de La Gazzetta Augustana.it, ha ottenuto il gratuito patrocinio dell’Assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale nonché il patrocinio del Rotary club Augusta, rappresentato all’evento dal presidente Fabrizio Romano.

Stefania Caponigro, presidente dell’associazione promotrice “Nesea”, e Stefania D’Agostino, vicepresidente e responsabile dell’ufficio legale dell’associazione, riferiscono attraverso una nota congiunta: “Quest’anno “Nesea” ha scelto di celebrare la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, accogliendo con piacere ed entusiasmo la proposta del racconto fotografico di Enrico Petracca. La violenza recide la donna, ma, a sua volta, può essere recisa. Il centro “Nesea” opera all’interno di una fitta rete di servizi e di interventi che accompagnano le donne in un percorso di assistenza e di aiuto affinché non si sentano sole e abbandonate“.

La mostra fotografica diventerà un progetto itinerante che farà tappa negli istituti scolastici della città, a partire, il prossimo 27 novembre, dal Liceo “Megara”.


In alto