Sport

Giovani spadisti augustani a Caserta, tra prova nazionale e festa della scherma insieme a mille atleti

AUGUSTA – Sono stati cinque i giovani schermidori augustani impegnati lo scorso weekend in quel di Caserta, per gareggiare nel Trofeo internazionale “Edoardo Mangiarotti”, seconda prova nazionale del Gran prix “Kinder +Sport” under 14 di spada maschile e femminile.

Beatrice Buonomo, Bruno Tringali, Michelangelo Spadaro, Marco Sorbello, Nicole Riera, in gara sulle pedane allestite nei saloni dell’inedita ma funzionale location dell’Hotel Golden Tulip. Con i quasi mille giovani atleti iscritti che hanno invaso, insieme a tecnici e familiari, la città campana.

Gli atleti neroverdi della Scherma Augusta, purtroppo, non hanno superato la prima eliminatoria diretta, piazzando però alcune stoccate vincenti e portando a casa qualche sfida individuale. Hanno potuto assistere all’effetto dirompente di una scommessa sportiva, vinta, di Comune e Federscherma, che in una realtà di 75 mila abitanti ha fatto registrare per alcuni giorni il tutto esaurito nelle strutture ricettive del territorio.

Il maestro Gianni Cannata, che la scorsa settimana è stato pure alla manifestazione “Volalibro” di Noto, chiamato a promuovere la scherma insieme a campioni assoluti e alla più grande schermitrice di sempre, Valentina Vezzali, ha voluto testare in questa prova nazionale i propri spadisti più giovani. L’obiettivo è infatti il prestigioso Gran premio giovanissimi “Renzo Nostini”, sempre del Gran prix “Kinder +Sport” under 14, in programma dal 16 al 22 maggio a Riccione.


In alto