News

Giulia Valentini si esibisce col recital “Ancora amore” nel carcere di Augusta

AUGUSTA – Si è tenuto questa mattina, 14 febbraio, alle 10,30, in occasione della ricorrenza di San Valentino, nell’auditorium “Enzo Maiorca” del carcere di Augusta, diretto da Antonio Gelardi, un recital di poesie e lettere d’amore di importanti autori della letteratura italiana e straniera. La rappresentazione dal titolo Ancora amore è stata curata dall’attrice Giulia Valentini, ventitreenne romana che ha studiato all’Istituto nazionale del dramma antico.

La Valentini ha raccontato che la protagonista dello spettacolo è una donna il cui sogno è quello di poter recitare in teatro l’opera dalla stessa ideata composta dalle letture d’amore d’altri tempi. A tal fine si rivolge più volte a diversi registi i quali, tuttavia, non cogliendone il valore profondo rifiutano la proposta sistematicamente. La donna, però, nonostante i rifiuti e lo stato di indigenza in cui si trova, forte della sua passione e convinzione, decide di mettere in scena lo spettacolo in mezzo alla strada, luogo in cui vive, rappresentato scenograficamente da scatole di cartone e sacchetti della spazzatura. La rappresentazione prosegue con un susseguirsi di monologhi emozionanti espressi tramite la lettura di poesie e lettere d’amore di importanti autori quali, su tutti, Victor Hugo, Dino Campana, Gabriele D’Annunzio, Ugo Foscolo, Giosuè Carducci, Charles Boudelaire.

Stamani è stata anche l’occasione per annunciare una prossima rappresentazione, il 27 marzo, dal titolo L’uomo che cercava la verità, opera diretta dalla scrittrice siracusana Giusi Norcia. Un progetto, organizzato sempre all’interno dell’istituto di pena, che si inserisce all’interno di un laboratorio teatrale iniziato lo scorso novembre e al quale ha collaborato la stessa attrice Giulia Valentini. Si tratta di un percorso che “attraversa il mito e la filosofia”, come ha spiegato Giusi Norcia, che ha altresì curato la drammaturgia dei testi attraverso una sorta di “riflessione condivisa” con i detenuti che hanno partecipato all’iniziativa.

Il direttore Antonio Gelardi ha sottolineato che l’evento di oggi è stato pensato per dedicare un “piccolo spazio” alla ricorrenza di San Valentino, la “festa degli innamorati”, all’interno del carcere. Ha infine ringraziato per la presenza e la collaborazione la docente Mariada Pansera, referente provinciale dell’associazione Naxoslegge che, da qualche tempo, coopera con la casa di reclusione di Augusta nella promozione di incontri culturali, e la dirigente scolastica Maria Giovanna Sergi, del comprensivo “Orso Mario Corbino”, che parteciperà con gli alunni della scuola al prossimo spettacolo del 27 marzo.


In alto