Politica

I mastelli diventano barriere architettoniche, presentata mozione per un correttivo

AUGUSTA – Da almeno un paio di mesi, alcuni cittadini diversamente abili segnalano difficoltà negli spostamenti urbani costituite dall’esposizione dei mastelli sui marciapiedi, prevista dal nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta. Vere e proprie barriere architettoniche che spesso impediscono la fruibilità degli stessi marciapiedi da parte dei disabili in carrozzina. Un problema acuito dalla sosta selvaggia praticata dagli automobilisti.

Il consigliere comunale di opposizione Salvo Aviello ha deciso di protocollare nei giorni scorsi una mozione di indirizzo “che impegni la Giunta a trovare soluzione nei casi segnalati“. Questa l’alternativa proposta, limitatamente ai tratti di marciapiedi ove il problema è presente: “Depositare il mastello sul manto stradale, in aree opportunamente segnalate, togliendole alla sosta delle auto e liberando così il marciapiede“.

Aviello spiega: “Ferma restando la direzione che questo Comune ha intrapreso, quella della raccolta differenziata col metodo porta a porta, soluzione di grande civiltà che ha liberato le strade da cassonetti e rifiuti maleodoranti, è però opportuno che talune criticità emerse siano affrontate e risolte. Sono giunte a tal proposito numerose segnalazioni da parte di concittadini disabili che si muovono su carrozzine, che denunciano l’impossibilità al transito di alcuni tratti di marciapiede ostruiti dal deposito dei mastelli. Aggiungo che il problema colpisce anche genitori con figli nel passeggino, anziani, cittadini con stampelle“.

Il consigliere conclude: “Al progresso civile della nostra comunità contribuisce sicuramente l’essersi dotato di un buon sistema di raccolta differenziata, ma tale evoluzione dipende soprattutto dalla nostra capacità di rendere vivibile la città a tutti i cittadini, nessuno escluso“.


In alto