- La Gazzetta Augustana - http://www.lagazzettaaugustana.it -

Il presepe artistico siciliano presso il Municipio, opera di un giovane augustano

AUGUSTA – Il presepe è una complessa composizione rappresentante la Natività di Gesù Cristo, allestita durante il periodo natalizio. Vi compaiono tutti i personaggi e i luoghi della tradizione: la grotta, la mangiatoia ove è posto Gesù bambino, i due sposi Giuseppe e Maria, i re Magi, i pastori, le pecore e gli agnelli, il bue e l’asino. Lo sfondo può raffigurare il cielo stellato oppure può essere uno scenario paesaggistico. A volte le varie tradizioni locali prevedono ulteriori personaggi o particolari elementi scenografici.

La premessa per introdurre il presepe “in stile siciliano”, che, ad esempio, prevede l’inserimento delle piante tradizionali della macchia mediterranea (fichi d’India, agrumi, piante grasse), delle tradizionali case di campagna sicule, realizzate in pietra, muri a secco e alcuni mestieri tipici della Regione.

Un giovane augustano, un ventiduenne, Luca Musumeci, ha realizzato quest’anno il presepe esposto in occasione delle festività natalizie presso l’androne di ingresso del Palazzo di Città, ispirandosi in tal caso al paesaggio della Pillirina (Plemmirio, a Siracusa): un’insenatura sulla roccia, dove sono scavate alcune grotte e arroccate antiche case, che racchiude uno specchio d’acqua.

Il presepe può essere diviso in tre fasce: nella fascia di sinistra, si trova la punta più alta della roccia. Qui è incastonata un’antica casa di campagna siciliana (composta da unico ambiente che comprende cucina e letto, con soppalco che funge da dispensa per il fieno e copertura in canne), è presente una grotta dove pastori controllano il loro gregge e un pescatore sistema le reti, seduto accanto alla sua barca, in riva al mare.

Nella fascia centrale si trova il fulcro del presepe: la Natività. Giuseppe, Maria, il Bambino, il bue e l’asino sono posti all’interno di una grotta, davanti, sulla spiaggia, i re Magi giungono per portare i loro doni al Messia.

Nella fascia di destra, la grande roccia che cinge lo specchio d’acqua si abbassa di quota, terminando con un vecchio casolare che si affaccia ad un ampio giardino di agrumi, tra i cui alberi un’anziana donna lava i panni in riva al mare.

I principali materiali utilizzati per la realizzazione di questo presepe “in stile siciliano” sono cartone, polistirolo, carta, legno. L’opera è stata realizzata negli scorsi mesi di ottobre e novembre.

In occasione delle festività natalizie e di vari eventi che si terranno tra le vie del centro storico, come da cartellone comunale “Augusta è Natale“, sono stati stabiliti i prossimi giorni e orari di apertura del presepe al pubblico: 18 dicembre ore 9,30-12,30 e 17,30-19,30; 23 dicembre ore 9,30-12,30 e 17,30-19,30; 24 dicembre ore 9,30-12,30; 25 dicembre ore 9,30-12,30; 26 dicembre ore 9,30-12,30; 30 dicembre ore 17,30-19,30; 31 dicembre ore 9,30-12,30; 1 gennaio ore 9,30-12,30 e 17,30-19,30; 6 gennaio ore 9,30-12,30 e 1,.30-19,30. Altre eventuali date di apertura saranno comunicate attraverso il gruppo facebook “Presepe siciliano Augusta (Sr)”.