Eventi

Il programma dei festeggiamenti in onore di San Giuseppe

AUGUSTA – È stato reso noto il programma dei festeggiamenti liturgici in onore di San Giuseppe, curato dall’omonima confraternita presieduta dal governatore Concetto Lombardo e guidata dal rettore e assistente spirituale don Davide Di Mare. Un programma che quest’anno prevede numerose e importanti novità con un corposo calendario, che scandirà i giorni da venerdì 10 a lunedì 20 marzo.

Il novenario prevede due specifici momenti. Al mattino le celebrazioni si terranno nella chiesa di S. Giuseppe e nel pomeriggio nella vicina chiesa dei Naviganti dedicata a Maria SS. Annunziata. Il 10 marzo, durante la solenne celebrazione eucaristica avrà luogo la “svelata” del settecentesco simulacro del Santo Patriarca e contestualmente si darà inizio alla raccolta di generi di prima necessità destinati all’Istituto “S. Cuore” di Brucoli.

Nel pomeriggio si terranno le tradizioni celebrazioni che si concluderanno con la recita della tradizionale Coroncina e della Pia Pratica “dei Sette Dolori e Sette Allegrezze”. Il rito si concluderà con la processione del SS. Sacramento, l’Adorazione e la Benedizione eucaristica. Le serate saranno animate a turno dalle famiglie e dalle categorie di lavoratori.

Nella vigilia della festività avrà luogo la processione con il simulacro del Santo, che dalla chiesa dell’Annunziata raggiungerà la propria chiesa al suono festoso delle marce del corpo bandistico “Federico II – Città di Augusta”.

Per la festa del 19 marzo l’eucarestia sarà presieduta da padre Angelo Lipari, delegato arcivescovile per le confraternite di Augusta, e quella solenne da monsignor Salvatore Pappalardo, arcivescovo metropolita di Siracusa. Nel pomeriggio, dopo la santa messa presieduta dal rettore don Davide Di Mare, avrà luogo la tradizionale “vendita dei doni” offerti dai fedeli, dalle pasticcerie e dai panificatori della città.

Il 20 marzo, giorno che quest’anno è destinato alla solennità di S. Giuseppe, i festeggiamenti si concluderanno con la celebrazione eucaristica di ringraziamento per le famiglie e categorie che animeranno il novenario.


In alto