News

Il Rotary affianca “Nesea” per far conoscere il centro antiviolenza di Augusta

AUGUSTA – Si è svolto nei giorni scorsi un incontro divulgativo promosso dal Rotary club Augusta e l’associazione “Nesea”centro antiviolenza presente in città che accoglie, sostiene e tutela donne e minori vittime di violenza fisica, psicologica, economica o sessuale, di stalking o maltrattamenti familiari, fino a garantire loro protezione e rifugio in strutture ad indirizzo segreto in caso di pericolo.

Il club service ha rivolto l’attenzione alla tutela delle donne e dei minori che subiscono soprusi, con conseguenti denunce e arresti, spesso epilogo di situazioni consumate tra le mura domestiche.

Purtroppo anche la nostra città non è esente da questo fenomeno – ha ricordato Fabrizio Romano, presidente del locale Rotary club –. Il confronto ci ha messo davanti ad una realtà, purtroppo sommersa, fatta di violenze, silenzi e paure quotidiane, che hanno come protagoniste donne che vengono umiliate e sottomesse. Solo dopo il loro sacrificio, si è finalmente avuta una legislazione adeguata“.

In un noto albergo del centro storico, lo scorso venerdì 6 ottobre, a raccontare vicende di sofferenza femminile e di successivo “ritorno alla vita”, nel rigoroso rispetto della privacy, sono state le responsabili dell’associazione “Nesea”, la presidente Stefania Caponigro, assistente sociale specialista, e la vicepresidente Stefania D’Agostino, avvocatessa, che ha esposto la lenta evoluzione in materia del legislatore.

L’associazione opera presso l’Ufficio servizi sociali del Comune di Augusta, con il quale ha un protocollo d’intesa, siglato sin dall’inizio della sua attività. È presente anche presso l’ospedale “Muscatello” e il Pronto soccorso e presso i presidi delle Forze dell’ordine cittadini (Polizia e Carabinieri), con cui lavora in stretta sinergia in virtù di protocolli d’intesa e prassi operative condivise. È inoltre  inserita all’interno del protocollo con la Procura della Repubblica di Siracusa nell’ambito del  progetto che istituisce il cosiddetto “Codice rosa” in provincia.

Le due responsabili, Caponigro e D’Agostino, sono coadiuvate da uno staff multidisciplinare composto da specialiste volontarie con profili professionali specifici, tra i quali psicologhe, avvocatesse, assistenti sociali, pedagogiste, educatrici, sociologhe, esperte in counseling, operatrici di prima accoglienza.

Hanno preso parte all’incontro numerosi soci del Rotary club Augusta, compresi i giovani di Rotaract e Interact, con la promessa del presidente Romano, confortata dall’intervento del past governatore Concetto Lombardo, di prossime iniziative congiunte con la medesima associazione.


In alto