Sport

Karate, l’augustana Asia Agus centra il bronzo agli Europei di Sochi

AUGUSTA – L’augustana Asia Agus, a soli sedici anni con la nazionale azzurra giovanile, vince la medaglia di bronzo nella 45ª edizione dei campionati europei per le categorie cadetti, junior e under 21 in corso nel weekend a Sochi, in Russia.

Nella categoria junior -48 kg, Agus supera una dopo l’altra la spagnola Caicedo (1-0), la turca Caglar (5-2), cedendo di misura in semifinale alla sola padrona di casa Kozerenko (1-2) e infine battendo la slovacca Rajkanova (4-1) per il bronzo.

Semifinale altamente spettacolare per l’augustana, affrontata da atleta di rango continentale, e perdendo di misura contro l’avversaria russa, prevedibilmente sostenuta da un tifo incredibile. Poi la vittoria per la medaglia, strameritata, che dà continuità ad una serie di importanti prestazioni internazionali, anche alla luce dell’età rispetto alla categoria, tra cui il recente oro all’Austrian Junior Championscup ad Hard (in Austria, gennaio 2018) e il 5° posto al campionato del mondo a Tenerife (in Spagna, ottobre 2017).

Dopo i festeggiamenti con i compagni di nazionale, l’augustana Agus, di recente trasferitasi a Roma con la famiglia, ha voluto esprimere un lungo ringraziamento, ricordando il percorso di crescita sportiva dalla sua città natale alla capitale: “In primis voglio ringraziare con enorme affetto i maestri Franco Pasqua e Eduardo Pasqua, insieme a tutti i ragazzi della Rembukan Karate Augusta, dove sono nata e cresciuta come karateka e dove ho mosso i miei primi passi in questo magnifico sport, ottenendo i miei primi risultati agonistici, come ad esempio campionessa italiana esordiente A e molti altri podi internazionali e nazionali. Ringrazio il maestro Marcello Di Mare, che mi ha accolto nella sua palestra, facendomi diventare vicecampionessa italiana esordiente B e campionessa italiana cadetti e vincere gare in ambito nazionale e internazionale, e ovviamente tutti i compagni di palestra della Rembukan Karate Villasmundo. Ringrazio il maestro Massimo Natoli per il suo costante impegno nella preparazione atletica e fisica durate il periodo estivo. Ringrazio il dott. Stefano Albano per il suo supporto mentale. Ringrazio il maestro Andrea Torre per avermi dato la possibilità di allenarmi nella sua palestra e di avermi fatta sentire sin da subito parte della loro palestra e un grazie a tutti i nuovi compagni dello Sport Connection Club di Roma, dove ormai mi alleno da diversi mesi. Infine ringrazio tutta la Federazione nella persona della maestro Colaiacomo e tutto il suo staff tecnico per avermi dato la possibilità di partecipare a questo eccezionale evento“.

E sono due le dediche speciali: “Questa vittoria la dedico alla mia famiglia che mi sostiene e a me stessa, per tutti i sacrifici che faccio giornalmente“.


In alto