Sport

Kickboxing, due team augustani ad Ispica tra medaglie ed esordi

AUGUSTA – Si è svolta domenica 29 ottobre, al Palabrancati di Ispica, la prima fase del campionato siciliano ring promosso dalla Fikbms, e contestualmente la seconda edizione del Trofeo “Città di Ispica” tatami. Due i team della kickboxing augustana che hanno partecipato alla manifestazione sportiva.

A rappresentare il Team Di Vico, si è presentato, nella categoria di kick light pesi massimi, l’ormai veterano di gare regionali Giuseppe Jaafar, che ha vinto facilmente e conquistando il primo posto. Nella categoria kick light, un ottimo Carmelo Blundo si è portato a casa un secondo posto nei pesi mediomassimi, suo migliore risultato in carriera. Infine, orgoglio del team, Samuele Ardito nei super massimi categoria full contact, dopo aver combattuto un match estenuante, ha conquistato l’agognata vittoria ai punti con verdetto unanime.

Lapidario il soddisfatto maestro Carmelo Di Vico, commentando la giornata con un auspicio: “È solo l’inizio“.

Ma tra gli atleti augustani a Ispica, si sono presi la scena anche i più giovani, le promesse, quelle della “Fighter & fitness” Team Sosta, che si sono confrontate con i pari età della regione fra tatami, ring e prove atletiche. Partendo dai più piccoli, Dylan Intagliata ed Emanuele Di Fede, che hanno partecipato alla gara happy kick, si sono dimostrati entrambi agili e pronti alle prove di gara e al combattimento. Gaetano Di Fede e Giovanni Saraceno hanno combattuto, classificandosi terzo e secondo nelle rispettive categorie. Christian Sosta e Sebastiano Sarcia si sono esibiti, dando prova di grande talento e classificandosi secondo e terzo. Mentre Davide Boscarino all’esordio ed Elena Luciani, rispettivamente piazzati secondo e prima, hanno fatto intravedere ottime capacità tecniche. Gaetano Di Fede e Giovanni Saraceno si sono dimostrati pronti per il tatami, conquistando terzo e secondo posto. Seconda classificata anche Nicole Occhipinti, che ha debuttato sul tatami ed è da ritenersi pronta per ulteriori esperienze agonistiche.
Infine il promettente Gianmichael Fraschilla, esordendo sul ring dopo un anno di intensa attività, ha perso ai punti l’incontro di contatto pieno di low kick, facendo vedere però una graduale crescita verso le discipline da contatto pieno.

Il maestro Francesco Sosta ci ha riferito di voler “ringraziare tutti i genitori che anche la domenica ci seguono e ci dimostrano tanta fiducia“, e i “piccoli fighter che con tanta pazienza aspettano per ore il proprio turno, in modo disciplinato“.

(Foto in evidenza: generica)


In alto