News

La compagnia augustana Redicuore “sbanca” il festival di teatro “Guitti d’oro”

AUGUSTA – Alla prima edizione del festival nazionale di teatro “Guitti d’oro”, organizzato dall’Accademia dei Guitti a Caltanissetta, sono arrivati ulteriori riconoscimenti per l’opera di successo della compagnia teatrale augustana Redicuore.

L’esibizione risale allo scorso 21 ottobre davanti a una giuria di professionisti, concorrendo con altre compagnie amatoriali di tutta Italia. Ancora una volta la pièce Il marito di mio figlio di Daniele Falleri, con la regia di Patrizia Gula, si è rivelato uno spettacolo vincente.

Durante la cerimonia di premiazione tenuta il 29 ottobre, che ha visto fra gli altri premiato, perché rappresenta la sicilianità nel mondo, l’attore comico Sasà Salvaggio, gli attori augustani hanno ricevuto i meritati riconoscimenti.

Ecco qui di seguito i premi conferiti e le relative motivazioni espresse dalla giuria:

Migliore regia a Patrizia Gula: “Per una regia molto presente che mai invade l’interpretazione degli attori, ma che anzi esalta le qualità interpretative dei singoli riuscendo a tessere una trama registica precisa e ben definita. Una particolare nota di merito per la semplice ma funzionale soluzione scenica che permette con poco dei cambi scena necessari allo svolgimento dello spettacolo”.

Migliore attore caratterista a Angelo Bonasera: “Perché è riuscito ad entrare in un personaggio interpretando con eleganza tutti gli aspetti di una figura multiforme che si è svelata in un crescendo attoriale di notevole valore”.

Migliore attrice non protagonista a Stefania Arena: “Brillante interpretazione di una donna austera con delle aperture alla comicità pura. Da sottolineare la padronanza della scena attraverso la quale l’attrice ha trasmetto notevoli sensazioni al pubblico dicotomiche ed al contempo univoche che hanno portato la giuria ad apprezzare pienamente l’interpretazione”.

Migliore attore non protagonista a Vanni Petruzzelli: “Per aver interpretato un personaggio difficile e spigoloso con pulizia e rigore senza cedere il passo ai soliti cliché che la tematica facilmente può indurre”.

La presidente della compagnia Redicuore, Stefania Arena, chiamata sul palco più volte a ritirare i vari premi, ha ringraziato la giuria, nonché gli organizzatori del festival “Guitti d’oro”, ed in particolare Michele Privitera ed Alessandra Falci, bravissimi attori per l’occasione nella veste di organizzatori.

Il suo commento è indicativo dell’unità del gruppo teatrale: “Il teatro è coralità e il risultato finale è sempre l’insieme delle varie forze. Orgogliosa, come presidente, di avere una regista sensibile, sempre pronta a nuove sfide e che ha permesso, con la scelta di questo testo, di mettere alla prova, ancora una volta la forza della compagnia”.

Si tratta di un cast artistico e tecnico compatto, quello della compagnia Redicuore, che ha lavorato sodo per la realizzazione di questo spettacolo e che ricordiamo: Stefania Arena, Patrizia Gula, Franco Arena, Danilo Riciputo, Rosanna Ternullo, Uccio Blanco, Milena Arena, Angelo Bonasera, Daniela Morello, Vanni Petruzzelli, Giuseppe Santanello, Davide Mannarà, Marilena Russo, Eleonora Liotta, Rosario Di Grande e Guido Guglielmini.


In alto