Eventi

“La pietra racconta”, una passeggiata domenicale nel centro storico alla scoperta delle epigrafi

AUGUSTA – Promossa dal Circolo Unione, presieduto da Gaetanella Bruno, in collaborazione con la “Società augustana di storia patria“, si terrà la mattina di domenica 7 ottobre l’iniziativa chiamata “La pietra racconta, una passeggiata per il centro storico alla scoperta delle Epigrafi”.

Il percorso si snoderà nel centro storico con partenza alle ore 10 dalla sede del Circolo, in piazza Duomo, e vedrà quali guide Giuseppe Carrabino e Salvatore Romano, rispettivamente presidente e vicepresidente della “Società augustana di storia patria”.

La prima tappa sarà al palazzo comunale con l’illustrazione dell’epigrafe dell’eclissi solare del 1870 e di quella che il regime fascista fece collocare in tutti i municipi a ricordo delle sanzioni economiche imposte all’Italia dalla Società delle Nazioni per avere aggredito l’Etiopia. La lastra, oggi custodita all’interno del palazzo, riporta la scritta: “18 Novembre 1935 – XIV – A ricordo dell’assedio perché resti documento nei secoli dell’enorme ingiustizia consumata contro l’Italia alla quale tanto deve la civiltà di tutti i continenti”.

L’itinerario proseguirà in piazza Turati con l’epigrafe che ricorda la realizzazione del Mercato coperto e in piazza San Domenico con le due lastre che ricordano rispettivamente la presenza dell’Ordine domenicano, la distruzione e la ricostruzione della chiesa e del convento dopo il sisma del 1693 e il quarto centenario del patrocinio di San Domenico nel 1994 con la visita in Augusta del maestro dell’Ordine dei predicatori, padre Timothy Radcliffe, ottantacinquesimo successore di San Domenico.

Altre soste sono previste in via Garibaldi per l’epigrafe di Giovanni Lavaggi (vedi foto in evidenza) e nella caserma dei Carabinieri per l’epigrafe che ricorda l’intitolazione al carabiniere Vincenzo Alì.

L’itinerario proseguirà in via Principe Umberto, al palazzetto Corbino, addossato alla chiesa delle Anime Sante, dove è posta l’epigrafe commemorativa dello scienziato augustano Orso Mario Corbino e, per concludere, al palazzo di città con la lastra che ricorda la concessione nel 1777 della dignità senatoria.

Per la realizzazione di questa iniziativa – afferma Carrabino – desidero esprimere particolare gratitudine al capitano Rossella Capuano e al maresciallo Paolo Cassia, rispettivamente comandante della Compagnia e comandante della Stazione Carabinieri di Augusta, per il prezioso supporto che ha permesso di inserire anche la Caserma nell’itinerario delle epigrafi“.


In alto