LifeStyle

La Sicilia pronta a tingersi di rosso per il prossimo Gp di F1

I siciliani amanti delle corse e dei motori sono intenti a seguire tutti gli ultimi aggiornamenti che provengono dal Gp d’Austria, che si terrà il prossimo 9 di luglio sul noto circuito del Red Bull Ring. Come di consueto, prove e gare verranno trasmesse in diretta sia dalla tv nazionale che da quella privata a pagamento, mentre online sono già disponibili per i migliori scommettitori le scommesse automobilismo su William Hill, il bookmaker storico che segue gare e piloti da vicino mettendo nelle mani dei propri clienti le quote scommessa più vantaggiose presenti sul mercato del betting. Malgrado l’evento d’Austria sia quello più vicino, gli addetti ai lavori prestano altrettanta attenzione anche al Gp di Gran Bretagna, che si correrà ancora sul noto tracciato di Silverstone nelle date che vanno dal 14 al 16 luglio. Le strategie Ferrari riguardanti, appunto, il Gp di Gran Bretagna sono già state rese note da casa Pirelli, che ha dichiarato che Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen avranno a disposizione ben 9 set di Supersoft con, in più, 3 di Soft e soltanto 1 di Medium.

Da quanto detto è abbastanza chiaro che la scuderia rossa ha scelto di puntare tutto sulle Supersoft come farà la rivale McLaren con i suoi 10 set di mescola morbida. Dopo quanto è accaduto nell’ultima gara in quel di Baku, i due protagonisti assoluti del Gp di Azerbaijan, Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, sono inevitabilmente sotto i riflettori di tutto il mondo che fa da contorno alla F1. Ricordiamo che, al 19° giro del mondiale, Vettel ha tamponato intenzionalmente la vettura di Hamilton dopo avergli urlato contro alcune parole. La causa dell’azione sconsiderata del pilota tedesco è da ricercarsi in un presunto rallentamento volontario operato da Hamilton. Durante la stessa gara il comportamento scorretto di Vettel è stato subito sanzionato con uno stop and go di 10 secondi. Al di là delle polemiche che hanno accompagnato i giorni successivi allo spiacevole evento, Vettel ha ammesso al presidente della Fia le sue responsabilità sull’accaduto, perdendo appena tre punti sulla patente mentre, per la prossima gara, Hamilton dovrà fare in modo di tenere a bada eventuali risentimenti per non seguire la stessa sorte del collega-rivale.

Qualora Vettel dovesse reiterare tale comportamento, potrebbero essere presi nei confronti del pilota ulteriori e più severi provvedimenti da parte della Fia. Premesso ciò, in vista del Gp d’Austria i due piloti promettono alle rispettive tifoserie di dare un avvincente e corretto spettacolo sul circuito del Red Bull Ring, che li vedrà rincorrersi con la determinazione di imporsi l’uno sull’altro a colpi di millesimi. Il tracciato di Red Bull è stato realizzato nei lontani anni ’50 da alcuni volenterosi che lo delimitarono usando balle di fieno e coni. Nel corso degli anni, il circuito subì delle importanti modifiche, che lo portarono a prendere l’attuale fisionomia solo nel 1997. Nei primissimi anni del 2000, precisamente dopo il mondiale del 2003, la società RedBull prese in carico il circuito rilevandolo e ammodernandolo senza comunque apportare modifiche alla pista.


In alto