Politica

L’appello di quattro movimenti civici per il porto: “Unica strada la mobilitazione popolare”

AUGUSTA – Quattro movimenti civici, che nei giorni scorsi avevano già diffuso per la città un volantino recante lo slogan “Giù le mani dal nostro porto!”, hanno deciso di aderire alla richiesta di mobilitazione generale avanzata dalle sigle sindacali.

Si tratta di “Attiva mente“, che annovera nel civico consesso i due consiglieri Angelo Pasqua e Biagio Tribulato, “Cambiaugusta“, movimento presieduto da Marco Stella e rappresentato in aula da Giuseppe Di Mare, “Facciamo squadra“, il soggetto politico più recente coordinato da Giovanni Bonnici, e “Nessun dorma“, lista civica rappresentata da Marcello Guagliardo.

Purtroppo, il tempo delle parole è scaduto“, esordiscono i quattro movimenti in una nota congiunta. Proseguono: “Speravamo in un esito diverso della vicenda legata alla Autorità di sistema portuale dopo il Consiglio comunale di qualche giorno fa, in qualche spiraglio e/o apertura da parte degli organi interessati ma appare chiaro che, tra una gestione non all’altezza dei lavori della seduta e la poco efficace azione di chi questo territorio lo dovrebbe difendere costantemente, l’unica strada percorribile è quella indicata dai sindacati: la mobilitazione popolare“.

Rafforzano in conclusione l’appello alla mobilitazione popolare: “Saremo presenti insieme ai nostri amici nelle strade o nei luoghi scelti per gridare il nostro dissenso nei confronti di una vicenda, quella del porto, che è diventata surreale, sulla pelle della nostra Città. Fughe in avanti, smentite, interviste ed articoli sui giornali pare che nessuno riesca a tutelare ciò che spetta di diritto al nostro porto; si segua la strada maestra, quella che dà al popolo la possibilità di esprimere il proprio dissenso e lo si faccia subito“.


In alto