Hobby & Hi-Tech

Legge di stabilità 2016: cambiamenti in vista nel settore slot machine

Il gioco d’azzardo è uno dei settori più in crescita in Italia. Nel 2015 sono stati oltre 1,5 milioni gli italiani ad avere effettuato almeno una giocata online. Il settore del gioco online cresce del 13% nel 2015 per una spesa complessiva di 821 milioni di euro, il 4,8% del totale del settore giochi.

Secondo i dati presentati dall’Osservatorio Gioco Online del Politecnico di Milano, il settore dei giochi online sarebbe suddiviso in: 40% Casino online per un totale di 328 milioni di euro e una crescita annua del 27%, 32% Scommesse sportive per un totale di 267 milioni di euro e una crescita annua del 25%, il restante 28% viene spartito tra Poker, settore da anni in forte calo, Scommesse Virtuali in crescita, Skill Games e gratta e vinci stabili attorno al 3%.

Il settore dei casino online ha come forte contribuente le slot machine, responsabili per ben il 60% degli introiti e in crescita annua del 41%. Una crescita dovuta ad un ampliamento dell’offerta di gioco, come possiamo leggere sul sito Slotmachine101.it, con software house sempre al lavoro per migliorare grafica e matematica delle slot machine per offrire la miglior esperienza di gioco all’utente finale.

La Legge di Stabilità sul gioco si pone come obiettivi principali la lotta al gioco illegale e l’aumento delle entrate fiscali. Quest’ultima prende di mira in particolare le slot machine a terra nelle sue due versioni legali, le Newslot AWP e le VLT, che ora approfondiremo nel dettaglio.

Newslot AWP: sono le slot machine che funzionano tramite inserimento di moneta metallica o carta di credito, la puntata massima non può superare 1 euro e la vincita massima non supera i 100 euro. Il ciclo della macchina viene calcolato su 140 mila euro di giocato e il margine della casa è del 75%. Il cambiamento riguarderà la tassazione sulle Newslot che passerà dal 15% al 17,5%, portando il margine ad abbassarsi fino al 70% ed entrate fiscali aggiuntive per oltre 508 milioni di euro.

VLT: sono le slot machine collegate tramite una rete ad un sistema centrale a garanzia della regolarità delle sessioni di gioco. Offrono puntate fino a 10 euro e vincite massime fino a 5000 euro. La tassazione applicata sul margine della casa, il 15%, passerà dal 5% al 5,5% comportando un introito fiscale aggiuntivo per oltre 107 milioni di euro.

Secondo quanto previsto dal comma 525 quater, non sarà previsto alcun nulla osta per nuovi apparecchi Newslot ma solamente per la sostituzione di quelli esistenti. Inoltre, in linea con il contrasto al gioco illegale, saranno previste sanzioni fino a 20 mila euro in caso di totem, ovvero apparecchiature che consentono ai giocatori di collegarsi a siti di casinò e scommesse non aventi la licenza AAMS.

Il settore slot machine intraprende dunque un percorso di evoluzione tecnologica che ha come tappe principali lo stop ai nulla osta per le Newslot a partire dal 31 dicembre 2017 per arrivare ad una completa dismissione degli apparecchi Newslot entro il 31 dicembre 2019. Questo in favore delle VLT che, grazie alla trasmissione dati e al tracciamento telematico delle giocate, permetterebbero un controllo di settore molto più ferreo.

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

In alto