Segnalazioni

Mancate manutenzioni nei plessi del “Costa”, istanza al prefetto da consiglio d’istituto e genitori

AUGUSTA – Lavori di manutenzione, di competenza del Comune, che genitori e personale dell’Istituto comprensivo “Domenico Costa” attendono da circa tre anni ma che non vengono effettuati, con la conseguente, crescente preoccupazione per le criticità già più volte segnalate all’Ente dal dirigente scolastico. Adesso il presidente del consiglio di istituto, Salvatore Coco, si rivolge al prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo, con un istanza sottoscritta da oltre 130 persone.

Nell’ultimo anno è stato proprio il consiglio di istituto, attraverso il suo presidente, a sollecitare l’amministrazione comunale a intervenire sia per la manutenzione del prospetto del plesso centrale (scuola primaria e secondaria, in via Di Vittorio), che per l’impermeabilizzazione del tetto del plesso polivalente (scuola dell’infanzia, in piazza Unità d’Italia, plesso condiviso con il comprensivo “Todaro”), oltre al ripristino o realizzazione dell’illuminazione pubblica in alcuni tratti di via Di Vittorio.

Alla luce di una risposta formale ricevuta dal responsabile del settore Lavori pubblici nel settembre dello scorso anno (“…si comunica che il progetto esecutivo è già stato redatto e che sarà possibile avviare le procedure di approvazione e di gara successivamente all’approvazione del Piano triennale delle opere pubbliche 2016-2018 da parte del Consiglio comunale”) e delle rassicurazioni” verbali fornite dall’amministrazione comunale in un incontro nel mese scorso, il presidente Coco prende atto che “ad oggi nulla si è mosso, nonostante già esista il progetto di esecuzione dei lavori di manutenzione riguardanti il prospetto della sede centrale“. A pochi giorni dall’approvazione pure del Piano triennale delle opere pubbliche 2017-2019 da parte del consiglio comunale.

Gli oltre 130 sottoscrittori della suddetta istanza chiedono al prefetto, “vista l’assenza di tempi certi, in conseguenza della mancanza di un intervento immediato“, di “intervenire sul Comune di Augusta e sulle altre figure interessate, al fine di un intervento tempestivo che elimini le anomalie esposte“.


In alto