News

Manutenzioni e illuminazione pubblica al “Costa”, il presidente del consiglio d’istituto sollecita l’amministrazione

AUGUSTA – Riceviamo e pubblichiamo integralmente qui di seguito una lettera aperta all’amministrazione comunale da parte del presidente del Consiglio dell’Istituto comprensivo “Domenico Costa”. Si tratta di Salvatore Coco, che ricopre tale incarico da sei anni, mentre è consigliere dell’organo collegiale da nove, per la componente dei genitori.

Il “Costa”, alla Borgata, conta circa 800 alunni e comprende il plesso centrale ubicato in via Giuseppe Di Vittorio, con scuola primaria e secondaria, e il più recente plesso polivalente in piazza Unità d’Italia, con la scuola dell’infanzia, condiviso con l’Istituto comprensivo “Salvatore Todaro”.

Coco sollecita il Comune, ente competente per gli istituti comprensivi, a intervenire su una serie di questioni inerenti alla manutenzione sia del prospetto del plesso centrale che dell’impermeabilizzazione del tetto del plesso polivalente, oltre al ripristino o realizzazione dell’illuminazione pubblica in alcuni tratti di via Di Vittorio.

In qualità di genitore che ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Istituto del IV Istituto comprensivo Domenico Costa di Augusta – scrive Salvatore Coco, desidero informare, dopo averlo già fatto formalmente, l’Amministrazione comunale delle criticità presenti presso l’Istituzione scolastica D. Costa. Al riguardo, il plesso centrale con sede in via G. Di Vittorio è abbisognevole di lavori di manutenzione del prospetto, infatti sul posto sono state collocate alcune transenne e delle reti di contenimento per un’eventuale caduta di calcinacci. Altresì, nel plesso polivalente di piazza Unità d’Italia dove viene ospitata la Scuola dell’infanzia, ogni volta che si verificano delle precipitazioni atmosferiche all’interno delle aule inizia a piovere a causa delle infiltrazioni dell’acqua, infatti c’è la necessità di manutenzionare la guaina che ricopre il tetto. Infine, preme precisare che la via G. Di Vittorio, nel tratto che va dal Domenico Costa al parco giochi è privo di illuminazione, con conseguente mancanza di sicurezza al calare del sole, che interessa sia i residenti che i docenti, in quanto anche nell’arco pomeridiano vengono svolte attività extracurriculari o di segreteria. Per i motivi sopra citati, chiedo all’Amministrazione comunale, proprietaria degli immobili e deputata alla manutenzione, di porre la massima attenzione alle problematiche esposte, auspicando che in tempi brevi si trovino idonee soluzioni, agevolata dal fatto che già esiste un progetto di illuminazione riguardante la via G. Di Vittorio. In attesa di notizie e nella certezza anche se già è trascorso del tempo, della umana sensibilità dei nostri amministratori, che con le loro capacità e competenze, in tempi brevi adotteranno tutte le procedure necessarie affinché si giunga alle risoluzioni delle criticità evidenziate, porgo cordiali saluti“.

La questione della sicurezza degli edifici scolastici siciliani, con l’85 per cento delle scuole in territorio sismico, è recentemente tornata tra i titoli dei media regionali a seguito delle dichiarazioni del presidente della Regione, Nello Musumeci, che ha espresso preoccupazione e annunciato di voler costituire una “unità di crisi“. Stando alle parole del governatore, verranno infatti coinvolti periodicamente i nove prefetti e comandanti provinciali dei vigili del fuoco, per un’azione sinergica anche con sindaci e presidenti delle ex Province. Intanto, previa partecipazione degli enti locali al bando regionale dello scorso aprile, sarebbero disponibili 272 milioni di euro per opere cantierabili già a partire da quest’anno, secondo una graduatoria definitiva che sarà elaborata dal Miur entro ottobre.


In alto