- La Gazzetta Augustana - http://www.lagazzettaaugustana.it -

Maritime Augusta “fino all’Olimpo del futsal”, ma con lo stesso progetto: la società chiarisce

AUGUSTA – Dirigenti, staff tecnico e giocatori all’indomani della matematica promozione [1] possono finalmente scaricare la tensione accumulata durante un’intera stagione contrassegnata dall’ “obbligo” di vincere coppa e campionato. Ma la società del Maritime Augusta, neo promossa in Serie A2, intende smentire alcune ipotesi ventilate negli ambienti del futsal in merito a future fusioni e dare da subito le prime indicazioni per la prossima ambiziosa stagione.

Infatti, il presidente Giuseppe Ciccarello chiarisce: “Cercheremo di partecipare al campionato di A2 mantenendo inalterato il nome ed il progetto del Maritime Augusta“. Aggiunge: “In questi giorni sono tante le illazioni che sono state fatte e molti ci hanno tirato dentro a nostra insaputa. Voglio precisare che noi abbiamo un preciso progetto, andiamo avanti con le nostre gambe e pian piano proveremo ad arrivare nell’Olimpo del futsal”.

Anche il patron Mario Mangano dimostra di avere le idee chiare e fissa gli obiettivi: “Già dalla prossima settimana penseremo alla Serie A2, per allestire una squadra che possa darci le stesse soddisfazioni raccolte in Serie B. Cercheremo di costruire una squadra completa, con una panchina lunga“.

Con una promessa importante per gli amanti del futsal augustani: “Vogliamo costruire un grande settore giovanile affinché nel futuro ci siano più ragazzi augustani nella rosa. Si inizierà dalla scuola calcio e dal vivaio, per finire alla prima squadra che è il piatto forte; ma senza il vivaio le società non posso crescere”.

Infine l’amarcord del direttore sportivo Giacomo Armellini, che riparte dall’inizio, da “quelle notti della scorsa estate, trascorse a contattare giocatori importanti che hanno fatto la storia di questo sport“, ribadendo poi quella dedica manifestata nella notte della Coppa Italia: “Tutto parte da lui, prosegue con lui e continuerà con lui, nel ricordo del nostro indimenticato amico Enzo Messina”.