Politica

Movimenti a sinistra, promossa un’assemblea per la “cittadinanza attiva”

AUGUSTA – Civatiani e sostenitori del movimento paneuropeo di Varoufakis insieme con la collaborazione del Pd renziano, proponendosi come alternativa di sinistra all’attuale maggioranza pentastellata. È una chiave di lettura politica dell’incontro pubblico che si terrà il prossimo lunedì 10 luglio, alle ore 17 nell’auditorium di palazzo San Biagio.

L’assemblea rivolta alla “cittadinanza attiva“, come da comunicato di annuncio, è promossa da Diem25, collettivo spontaneo, che si ispira all’azione politica di Varoufakis, inaugurato in città dal consigliere comunale di opposizione Giuseppe Schermi, già vicesindaco pentastellato, e da Possibile, partito che fa riferimento all’ex Pd Pippo Civati, attualmente alla Camera a far gruppo con Sinistra italiana, e che ad Augusta conta sul coordinatore provinciale Salvatore Baffo e il neo portavoce cittadino Salvatore Santaera.

I lavori di questo “primo” incontro saranno moderati da Giambattista Totis, storico dirigente della sinistra augustana, oggi saldamente nell’area renziana del Pd, partito per cui è stato candidato a sindaco alle ultime elezioni amministrative.

Diem25 e Possibile, evidenziando nel comunicato congiunto che “diversi cittadini non vedono segnali apprezzabili di cambiamento e la discussione politica appare limitata a sterili accuse personali sia dentro sia fuori le istituzioni“, formeranno quindi “un collettivo aperto, ispirato ai valori della solidarietà e dell’attivismo civico, per offrire alla Città occasioni di approfondimento e di riflessione sui temi vitali del proprio sviluppo“, con “l’obiettivo di concertare soluzioni condivise con le istituzioni che ci governano“.

=== PRECISAZIONE ===

Giambattista Totis precisa che la sua presenza quale moderatore dell’assemblea è “a titolo personale” e che è “finalizzata a promuovere un confronto sui contenuti dei principali problemi che riguardano la città“.


In alto