Politica

Movimento “Augusta 2020” riparte da tre consiglieri e tre dirigenti. Proposto “tavolo di confronto” sulle tensioni consiliari

AUGUSTA – Inizia a ristrutturarsi e a intervenire nel dibattito cittadino il movimento politico-culturale “Augusta 2020“, dopo aver costituito il gruppo consiliare, con l’obiettivo dichiarato nel nome delle prossime elezioni amministrative (previste nel 2020, appunto).

Si sapeva già dei tre i consiglieri comunali, gruppo “di fatto” in aula ma mai ufficializzato: Marco Niciforo, fondatore del movimento nel marzo del 2015 (vedi foto di repertorio in evidenza) insieme all’attuale presidente Gaetano La Ferla in vista delle scorse elezioni comunali, per poi rinunciarvi, Salvo Errante, che ha aderito nel febbraio dello scorso anno, ed Enzo Canigiula, l’ultimo a rendere ufficiale l’adesione al movimento, dopo l’abbandono di Forza Italia, lo scorso giugno.

Oggi si apprende, attraverso un comunicato sull’infuocata seduta del consiglio comunale dello scorso lunedì sera, dell’esistenza di un “gruppo dirigente” composto da persone esterne all’aula. Si tratta di Roberta Indelicato, Peppe Tedesco e Luca Vita. Propongono infatti l’istituzione di “un tavolo di confronto su quanto accaduto, nell’interesse della città“. “Abbiamo deciso di essere promotori dell’incontro tra le delegazioni dei movimenti politici e dei partiti che hanno rappresentanza all’interno del Consiglio comunale – scrivono nel comunicato congiunto i tre neo dirigenti di “Augusta 2020” – Siamo certi che il Presidente del Consiglio, a cui oggi abbiamo consegnato una nota ufficiale, darà seguito alla nostra proposta convocando al più presto le parti interessate“.

La nuova presentazione del movimento “Augusta 2020”, tre anni e mezzo dopo, era stata inizialmente fissata per il 3 di luglio, più recentemente annunciata per le “prossime settimane“. È stato nei giorni scorsi il presidente Gaetano La Ferla, già esponente del Partito democratico, a definire il perimetro d’azione: “Ci attendono sfide importanti per la rinascita della nostra città a cui Augusta 2020 intende contribuire mettendo a disposizione di tutti, forze sociali e politiche, le competenze di cui dispone senza protagonismi ne personalismi di sorta. Non intendiamo perdere di vista l’obiettivo dell’appartenenza al movimento Augusta 2020 ovvero dedicarsi alla vita politica per rendere migliore la nostra città attingendo alle grandi risorse umane che essa racchiude, avendo compreso da tempo che non possono essere le ideologie a guidare le azioni, ma la spinta comune a rendere giustizia ad un pezzo di terra mortificato ormai da tempo e su più livelli“.


Nessuna immagine trovata

In alto