Politica

Muscatello, prorogato servizio di consulenza genetica e oncogenetica. Intervengono Cannata e Di Mare

AUGUSTA – Il servizio di Consulenza genetica e oncogenetica svolto in forma ambulatoriale nel nuovo padiglione nell’ospedale “Muscatello” di Augusta, in scadenza il prossimo 30 giugno, è stato prorogato per altri due anni con 18 ore settimanali. A darne notizia sono la deputata regionale di Forza Italia, Rossana Cannata, sulla sua pagina social e il consigliere comunale di #perAugusta, Giuseppe Di Mare, attraverso una nota.

Oggi è stata pubblicata la delibera e si procederà con il reperimento delle figure professionali necessarie – informa la deputata regionale – Nelle more del completamento dell’iter, il servizio sarà mantenuto e regolarmente fruibile“.

Tutelare la salute pubblica e garantire interventi di prevenzione sono assolutamente priorità e necessità, e grazie – continua Cannata – all’intesa con l’Asp 8 di Siracusa e l’Assessorato regionale della Salute, sia la città di Archimede, sia i comuni di Augusta, Priolo, Melilli, Floridia e Solarino, potranno continuare a beneficiare dell’importantissimo servizio di Consulenza di genetica e oncogenetica volto non solo a diagnosticare, ma anche a prevenire le malformazioni e anomalie congenite, in un’area considerata ad alto rischio ambientale a causa degli insediamenti industriali”.

La deputata regionale avolese aggiunge: “Da oggi, inoltre, nel presidio ospedaliero “Di Maria” di Avola, dopo una vacatio, si potenzia l’organico della sala operatoria chirurgica. Si avrà anche il potenziamento del personale nel Pronto soccorso dell’ospedale Avola, in cui prenderà servizio entro la settimana una nuova unità infermieristica“.

Sul problema della carenza del personale infermieristico nel nosocomio di Augusta, invece, che faceva rischiare l’accorpamento temporaneo di due reparti (neurologia e medicina interna) con la paventata riduzione di posti letto nella stagione estiva, è stata la Funzione pubblica della Cisl, come reso noto nei giorni scorsi dal segretario generale Daniele Passanisi (vedi articolo), a ottenere l’impegno delle direzioni sanitaria e amministrativa dell’Asp a integrare di sei unità il personale infermieristico.

Siamo soddisfatti del lavoro che insieme e con tanta disponibilità e presenza dell’on. Cannata stiamo portando avanti – afferma il consigliere comunale Di Mare – Un mese fa, quando abbiamo visitato il nostro Ospedale, erano tre le priorità che ci erano state sollecitate: siamo riusciti già a realizzarne due, adesso continuiamo a monitorare la situazione complicata e complessa del nostro Ospedale ma con la consapevolezza che l’attenzione ci porterà a fare dei passi avanti”.


In alto