News

Nuove sinergie, serata di incontro tra “diversamente giovani” e “diversamente abili”

AUGUSTA – Serata intensa, nell’aula magna dell’Istituto d’istruzione superiore “Arangio Ruiz”, lo scorso giovedì 14 dicembre, quando l’Unitre di Augusta ha incontrato l’associazione “Progetto Icaro“.

Come si è evidenziato nel corso dell’iniziativa, due realtà associative che operano da diversi anni nel territorio, che dovevano incontrarsi: “diversamente abili” e “diversamente giovani” uniti in un gioioso afflato. La sezione locale della “Università delle tre età”, presieduta da Giuseppe Caramagno, ha voluto insignire la onlus di Enzo Toscano del titolo di “Concittadini testimoni di umanità”, con una targa celebrativa e una donazione che sarà utile per far fronte alle spese per i numerosi laboratori realizzati nella struttura di via Orfanotrofio.

Nella serata condivisa si è svolta una tombolata, i cui premi sono stati messi a disposizione dalla stessa Unitre. E, in particolare, l’esibizione dei ragazzi di “Progetto Icaro” che, guidati dall’artista di strada Andrea “Unnicu” D’Amico, autore del laboratorio di clownterapia avviato ad ottobre (vedi articolo), hanno portato in scena alcuni sketch di uno spettacolo ancora in fase di preparazione.

Quando a parlare è il cuore, non si rischia mai di sbagliare”. Questa la premessa del presidente Caramagno nel congratularsi per le meritorie attività dell’associazione che consente a giovani diversamente abili e cosiddetti normodotati una quotidiana integrazione.

Mentre Toscano, nel ringraziare per il premio ricevuto, ha definito l’iniziativa “un incontro tra esperienze mature e vite sospese, tenacemente attaccate ad un esile filo che, solo grazie all’amore e alla generosa solidarietà di una realtà come l’Unitre, riesce ad intravedere un futuro che seppure incerto, si colora, ogni giorno di sfumature diverse“.


In alto