Cronaca

Operazione “Port utility”, appalti al porto commerciale di Augusta: sei arresti

AUGUSTA – Sei arresti, con l’esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere e cinque ai domiciliari, oltre a due misure interdittive e al sequestro di una società e di un milione di euro. Queste le prime notizie che si apprendono sull’operazione denominata “Port utility” della Guardia di finanza di Siracusa.

Secondo quanto riporta l’Ansa, l’inchiesta verte su un “presunto sistema di alterazione delle gare d’appalto bandite dall’Autorità portuale di Augusta per la realizzazione di opere infrastrutturali del porto commerciale finanziate con contributi nazionali ed europei”.

È prevista nella tarda mattinata una conferenza stampa a Siracusa nella quale verranno resi noti i dettagli dell’operazione dal procuratore aggiunto Fabio Scavone, dal sostituto procuratore Tommaso Pagano, dal comandante provinciale della Guardia di finanza colonnello Luca De Simone e dal comandante del nucleo polizia economica finanziaria delle Fiamme gialle, tenente colonnello Antonino Sciabarrà.

(Foto in evidenza: repertorio)


In alto