News

Parte il progetto “Impariamo dall’acqua” rivolto a giovani disabili, finanziato dalla Esso [Video]

AUGUSTA – Già presentato lo scorso 29 aprile nella stessa sala del Centro polisportivo Augusta, in contrada Piano Ippolito, con una nuova conferenza stampa è stato ufficializzato, giovedì 1 giugno, l’avvio del progetto terapeutico rivolto a persone diversamente abili chiamato “Impariamo dall’acqua“.

Promossa dall’associazione “20 novembre 1989” e finanziata dalla Esso Italiana, raffineria di Augusta, la lodevole iniziativa consentirà a venti ragazzi diversamente abili per due mesi di svolgere gratuitamente attività terapeutica nella struttura, dotata di sollevatore mobile grazie a una precedente iniziativa benefica concretizzata da Inner Wheel club insieme all’Asd Il Faro onlus.

Nel corso dell’incontro-cerimonia inaugurale, alla presenza delle numerose famiglie destinatarie del progetto, sono intervenuti Sebastiano Amenta, coordinatore provinciale dell’associazione “20 novembre 1989”, Sebastiano Ventura, in rappresentanza della Esso, Maurizio Benincasa, presidente dell’associazione “20 novembre 1989”, e Antonella Aprile, che gestisce il Centro polisportivo Augusta. Presenti al tavolo dei relatori anche il maresciallo Davide Contrino, in rappresentanza della Compagnia Carabinieri Augusta, poiché nella caserma di Carlentini si organizzerà la visita chiamata “Carabinieri per un giorno”, e Massimiliano Salamone, vicepresidente della società cooperativa sociale onlus “L’albero” di Priolo Gargallo, con cui si darà vita al progetto “Laboratorio d’inclusione”, per il quale si è annunciato di aver trovato un’intesa anche con l’associazione culturale augustana “Sulidarte”.

Ecco le riprese integrali della conferenza stampa.


Nessuna immagine trovata

In alto