Politica

Polemica Schermi-Danieli, la consigliera 5 Stelle chiarisce e precisa

AUGUSTA – Un Consiglio comunale molto acceso, quello del 30 luglio scorso, in particolare in occasione della trattazione dell’ultimo ordine del giorno inerente alla “contestazione situazione di incompatibilità consiglieri comunali”.

Sulle polemiche verificatesi e su una frase udita in aula all’indirizzo del consigliere comunale d’opposizione Giuseppe Schermi, riceviamo una lettera della consigliera pentastellata Silvana Danieli.

Durante la discussione del punto posto all’Odg relativamente alla “Contestazione di cause di incompatibilità dei Consiglieri” – esordisce Danieli – nei miei confronti non è stata applicata la stessa metodologia usata per gli altri colleghi indicati nella proposta di delibera, ovvero di verificare le singole posizioni alla luce delle risultanze certificate dal 3° Settore in risposta alla specifica richiesta inoltrata a Riscossione Sicilia. Quest’ultima non conteneva posizioni debitorie così come certificate per altri consiglieri comunali“.

“Il consigliere Schermi, nel suo intervento riguardante la mia posizione – afferma la consigliera di maggioranza – ha invece volontariamente fatto riferimento ai soli estratti a ruolo, che da soli non permettono di poter verificare l’avvio della procedura di contestazione delle eventuali cause di incompatibilità. Tutti i riferimenti alla mia posizione, invero, sono stati oggetto di specifico provvedimento di sgravio e di annullamento. In maniera irritante, indisponente, sgradevole e provocatoria, il consigliere Schermi non tiene conto di quanto certificato dall’Agenzia Riscossione Sicilia e cioè che a mio carico non esistono posizioni che possono far rilevare, imprudentemente, una mia incompatibilità a ricoprire il ruolo di consigliere comunale“.

Sulla frase pronunciata in aula, Danieli asserisce: “La frase “te la farò pagare” è stata arbitrariamente distorta avendo ripetutamente replicato che fosse legata ad un successivo risarcimento dei danni per aver dileggiato la mia persona e la mia onorabilità. Pertanto ribadisco nuovamente, così come dichiarato in sede di Consiglio comunale, che adirò le vie legali contro il consigliere comunale Schermi“.

Contattato dalla redazione, il consigliere d’opposizione Giuseppe Schermi ha riferito di non voler rilasciare dichiarazioni a riguardo.


In alto